Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Trattative indirette su scambio prigionieri tra Israele e Hamas in corso al Cairo - media

© Sputnik . Natalia Seliverstova / Vai alla galleria fotograficaIl Cairo, Capitale dell'Egitto
Il Cairo, Capitale dell'Egitto - Sputnik Italia, 1920, 20.06.2021
Seguici su
Le trattative indirette tra Israele e il movimento palestinese al potere nella Striscia di Gaza, Hamas, sono iniziate nella capitale egiziana, riporta il canale televisivo Asharq, citando fonti egiziane.
Secondo le fonti, i colloqui si svolgono con la mediazione dell'Egitto e riguarderanno la questione dello scambio dei prigionieri.
Yahya Sinwar, capo dell'ufficio politico del movimento al potere nell'enclave, in precedenza aveva dichiarato che Hamas era pronto alle trattative immediate sullo scambio dei prigionieri. Ha osservato che ultimamente il processo ha subito rallentamenti a causa della mancata stabilità nel governo israeliano.
Sul fronte israeliano la situazione si è sbloccata la scorsa domenica, quando il leader del partito Yamina, Naftali Bennett, ha riunito intorno a sè una coalizione antagonista a Netanyahu ed è diventato il nuovo primo ministro.
Il parlamento di Israele - Sputnik Italia, 1920, 13.06.2021
Israele: Naftali Bennett diventa nuovo primo ministro. E' la fine dell'era Netanyahu dopo 12 anni

Tensioni tra Israele e Gaza

La tregua, mediata dall'Egitto, è stata annunciata lo scorso 20 maggio dal governo di Netanyahu dopo che il consiglio dei ministri per la sicurezza di Israele ha votato all'unanimità per approvare il cessate il fuoco. Il regime è entrato in vigore alle ore 2.00 del 21 maggio.
Israele e Gaza hanno concordato la tregua 11 giorni dopo l'inizio degli scontri a Gerusalemme est, provocati dalle sentenze dei tribunali per sfrattare le famiglie palestinesi dal quartiere di Sheikh Jarrah e il divieto, sempre per i palestinesi, di visitare alcuni luoghi sacri durante il Ramadan. Negli scontri 12 persone sono morte e più di 50 sono rimaste gravemente ferite in Israele. Il numero di palestinesi uccisi negli attacchi aerei israeliani, stando agli ultimi dati del ministero della Salute palestinese, è salito a 253, e più di 1,9mila persone sono rimaste ferite.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала