Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Iraq, nuovo raid missilistico contro obiettivi Usa nella base di Ain al-Asad

© AP Photo / Qassim Abdul-ZahraВоенные на месте обстрела военной базы США Эйн-аль-Асад в Ираке
Военные на месте обстрела военной базы США Эйн-аль-Асад в Ираке - Sputnik Italia, 1920, 20.06.2021
Seguici su
L'insediamento militare ospita le truppe statunitensi presenti in Iraq ed è spesso bersaglio di attacchi aerei. Nel gennaio 2020 è stata un obiettivo della rappresaglia iraniana per la morte di Soleimani.
La base aerea di Ain al-Asad nella provincia irachena di Anbar ha subito domenica mattina un attacco missilistico. Lo riferisce l'agenzia Mehr. La base ospita le truppe americane.
Un primo razzo ha colpito un'area vicina all'insediamento militare. Successivamente altri due missili siano stati lanciati contro Ain al-Asad dalla zona di al-Baghdadi della provincia di Anbar.
In seguito al raid alcuni aerei statunitensi hanno sorvolato la base.
L'attacco missilistico arriva dopo che una fonte di sicurezza nella provincia di Al-Anbar ha annunciato ieri l'arrivo di convogli americani che trasportano equipaggiamento militare alla base di Ain al-Asad nella provincia occidentale di Al-Anbar, affermando che i mezzi si stavano spostando dalla provincia di Bassora ad Al-Anbar.
Secondo la fonte citata da Mehr, i convogli sono stati spostati con il supporto di compagnie di sicurezza e droni statunitensi, e le forze statunitensi starebbero rafforzando la loro presenza nella base di Ain al-Asad per ragioni non rese note.
Foto aerea scattata da un elicottero della base aerea di Ayn al Asad nel deserto occidentale di Anbar, in Iraq, dicembre 2019. - Sputnik Italia, 1920, 08.05.2021
Iraq, drone attacca base aerea che ospita forze USA

I raid contro la base irachena

La base aere di Ain Al-Asad è situata in Iraq occidentale ed è stata diverse volte bersaglio di raid missilistici. Ad inizio di marzo è stata attaccata da almeno 10 missili.
E' una delle due basi colpite dai missili balistici dell'Iran l'8 gennaio 2020 in rappresaglia per l'uccisione del maggiore generale Qasem Soleimani da un attacco con drone degli Stati Uniti.
Lo stesso giorno è stata pressa di mira da un raid missilistico la base aerea di Balad. Né le truppe statunitensi né le truppe della coalizione assegnate alla base sono state ferite, ha detto a Sputnik un portavoce della coalizione guidata dagli Stati Uniti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала