Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Caso Saman, il fratello avrebbe rivelato il luogo di sepoltura della ragazza

© AP Photo / Cecilia FabianoControllo di un'autocertificazione da parte dei carabinieri
Controllo di un'autocertificazione da parte dei carabinieri - Sputnik Italia, 1920, 20.06.2021
Seguici su
Potrebbe essere arrivata la svolta per il caso di Saman Abbas, la giovane di origine pakistana uccisa per aver rifiutato di acconsentire ad un matrimonio combinato.
Il fratello di Saman Abbas sarebbe a conoscenza del luogo dove potrebbe essere sepolto il corpo senza vita di sua sorella, e lo avrebbe già rivelato ai militari dell'Arma dei Carabinieri.
Tale circostanza, come riferisce la Gazzetta di Reggio, è stata già ribadita due giorni fa nel corso dell'udienza per l'incidente probatorio tenutasi nel tribunale a Reggio Emilia.
La sua testimonianza, ora, potrebbe essere fatta valere nel processo per l'omicidio di Saman.
Tra le domande degli inquirenti a cui il fratello minore della giovane ha risposto, c'è stata anche quella sul luogo in cui la sorella potrebbe essere stata sepolta, dopo essere stata soffocata dallo zio Danish Hasnain, di 31 anni.
Le forze dell'ordine hanno così annunciato un'intensificazione delle ricerche, che continueranno la prossima settimane nell'area circostante l'azienda agricola della famiglia Bartoli, per la quale gli Abbas lavoravano e dove vivevano occupando un casolare insieme ai due figli.
Gli inquirenti procederanno alle perforazioni e ai carotaggi di tutte le serre ancora inesplorate e che potrebbero essere state utilizzate per occultare il corpo senza vita di Saman.

L'uccisione di Saman Abbas

Stando a quanto finora ricostruito dagli inquirenti, la giovane Saman Abbas è stata uccisa dallo zio Danish Hasnain alla fine del mese di aprile, pochi giorni dopo essere rientrata dalla comunità protetta in cui si era rifugiata dopo aver rifiutato di acconsentire ad un matrimonio combinato con un cugino.
Un importante ruolo nell'organizzazione dell'omicidio è stato giocato anche dalla madre, che ha mandato un SMS trappola a sua figlia per farla tornare a casa.
Attualmente Danish Hasnain è ricercato in tutta Europa, e si ritiene che sia riuscito a rientrare in Pakistan con la madre della ragazza, la 48enne Nazia Shaheen
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала