Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Raccolta del grano in Italia, stimato un calo del 10% e prezzi in rialzo

© Sputnik . Aleksandr Kryazhev / Vai alla galleria fotograficaGrano
Grano - Sputnik Italia, 1920, 19.06.2021
Seguici su
Raccolta del grano in Italia stimata in calo del 10% nonostante l’aumento delle superfici coltivate: colpa del clima pazzo con una fredda primavera dopo un inverno mite. Il dato emerge dal monitoraggio di Coldiretti che annuncia l'avvio della trebbiatura.
L'avvio della raccolta del grano è un segnale di ripartenza delle campagne, anche se è stimato un calo della produzione del 10% a causa dell'incertezza delle precedenti stagioni. Previsto inoltre un aumento dei prezzi a causa dell'alta domanda mondiale di pasta favorita dalla pandemia.
"L’aumento della domanda di grano tricolore è spinto dal record storico messo a segno dalle esportazioni nazionali di pasta che hanno fatto registrare un balzo del 15% per un valore di 3,1 miliardi di euro nel 2020 ma ad aumentare nel corso dell’anno sono stati anche i consumi interni saliti dell’8,9 % per effetto dell’emergenza Covid" ha affermato Coldiretti.
Una situazione che insieme all’elevata qualità del grano nazionale e alle proiezioni di calo nelle rese porta le quotazioni a valori tra i 29 ai 30 centesimi al chilo, all’inizio della stagione di raccolta.
A colpire i campi nazionali sono stati in particolare i cambiamenti climatici che hanno provocato una riduzione delle rese con un raccolto che dovrebbe attestarsi attorno ai 6,5 miliardi di chili a livello nazionale.

Sempre più richiesti i prodotti 100% Made in Italy

Questo aumento della domanda è motivato anche dalla crescente richiesta di prodotti 100% Made in Italy da parte dei consumatori. Secondo un'indagine Coldiretti/Ixe’ l’82% degli italiani con l’emergenza coronavirus sugli scaffali cerca prodotti Made in Italy per sostenere l’economia ed il lavoro del territorio.
Ci sono secondo Coldiretti le condizioni per rispondere alle domanda di italianità dei consumatori ed investire sull’agricoltura nazionale che è in grado di offrire produzione di qualità realizzando rapporti di filiera virtuosi con accordi che valorizzino i primati del Made in Italy e assicurino la sostenibilità della produzione in Italia.
"L’allarme globale provocato dal Covid ha fatto emergere una maggior consapevolezza sul valore strategico rappresentato dal cibo e dalle necessarie garanzie di qualità e sicurezza [...] Occorre intervenire sulle fragilità presenti in Italia per difendere la sovranità alimentare, ridurre la dipendenza dall’estero in un momento di grandi tensioni internazionali" ha commentato il presidente della Coldiretti Ettore Prandini.
Nutriscore - Sputnik Italia, 1920, 17.06.2021
Nutriscore, pericolo per dieta mediterranea ed eccellenze Made in Italy
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала