Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Presidenziali Iran, Raisi avanti con 17,8 milioni di voti con il 90% di schede scrutinate

© AFP 2021 / ATTA KENAREIl capo della magistratura iraniana Ebrahim Raisi arriva per tenere un discorso dopo aver registrato la sua candidatura alle elezioni presidenziali iraniane, al ministero dell'Interno nella capitale Teheran, il 15 maggio 2021, in vista delle elezioni presidenziali previste per giugno.
Il capo della magistratura iraniana Ebrahim Raisi arriva per tenere un discorso dopo aver registrato la sua candidatura alle elezioni presidenziali iraniane, al ministero dell'Interno nella capitale Teheran, il 15 maggio 2021, in vista delle elezioni presidenziali previste per giugno.  - Sputnik Italia, 1920, 19.06.2021
Seguici su
Oltre il 90% delle schede sono state scrutinate, rende noto il Ministero dell'Interno di Teheran.
Sono stati resi disponibili i primi risultati relativi alle elezioni presidenziali tenutesi ieri in Iran.
Stando a quanto riportato dall'agenzia locale Mehr, i dati resi noti dal Ministero dell'Interno vedono avanti, con un netto vantaggio, il capo della magistratura, Ebrahim Raisi, che ha ottenuto 17.800.000 voti.
Seguono Mohsen Rezaei, con 3.300.000 consensi, Abdolnaser Hemmati, con 2.400.000 e Amir-Hossein Ghazizadeh Hashemi, con circa 1.000.000 di preferenze.
I dati, precisa inoltre il Ministero dell'Interno di Teheran, si basano su circa il 90% delle schede scrutinate.
Quanto all'affluenza alle urne, è stato reso noto che a votare si sono recati 28.600.000 elettori sugli oltre 59.000.000 aventi diritto.

I candidati alle presidenziali iraniane

Nella lista dei candidati per ricoprire il ruolo di capo dello Stato dell'Iran erano presenti in tutto sette candidati, che hanno ottenuto l'approvazione alla loro candidatura dal Ministero dell'Interno.
Si tratta di Saeed Jalili, ex capo del Consiglio supremo di sicurezza nazionale, Seyed Ebrahim Raisi, capo della magistratura iraniana, Mohsen Rezai, segretario del Consiglio per il Discernimento, Alireza Zakani, responsabile del Centro di ricerca del Majles (Parlamento iraniano), Amir-Hossein Ghazizadeh Hashemi, parlamentare, membro della coalizione di conservatori, Mohsen Mehralizadeh, ex governatore della provincia di Isfahan e Abdolnaser Hemmati, governatore della Banca centrale iraniana.
Nelle scorse settimane, invece, era stata respinta la candidatura dell'ex capo di stato Mahmud Ahmadinejad.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала