Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Alla scoperta del Gibuti, per i turisti mare come a Sharm e zero tasse per gli imprenditori

© Servizio stampa ministero Esteri della Russia / Vai alla galleria fotograficaMahmoud Ali Youssouf, ministro degli Esteri del Gibuti
Mahmoud Ali Youssouf, ministro degli Esteri del Gibuti - Sputnik Italia, 1920, 19.06.2021
Seguici su
Mahmoud Ali Youssouf, ministro degli Esteri del Gibuti, ha rilasciato un’intervista a Sputnik in cui ha spiegato cosa il suo Paese è pronto ad offrire agli imprenditori stranieri.
Il ministro ha altresì condiviso la sua opinione in merito alla possibilità che il Gibuti entri in competizione con popolari località turistiche egiziane per accaparrarsi i turisti stranieri.
Signor ministro, che cosa rende il Gibuti attraente agli investitori stranieri?
Disponiamo di una zona di libero scambio internazionale in cui abbiamo predisposto l’infrastruttura logistica e di trasporti necessaria. Il Gibuti si trova in una posizione strategicamente interessante dal punto di vista delle rotte marittime in quanto spesso meta di navi e imbarcazioni. Per questo motivo riteniamo che la comunità imprenditoriale potrebbe sfruttare i vantaggi legati alla dislocazione geografica del Gibuti per estendere la propria attività commerciale o produttiva destinata al mercato africano.
Ci consideriamo la porta di accesso al Corno d’Africa. In Gibuti abbiamo città densamente popolate quanto quelle etiopi. E, tra l’altro, l’unico sbocco sul mare dell’Etiopia è tramite il Gibuti. Inoltre, anche Somalia e Sudan del Sud sfruttando lo sbocco sul mare del Gibuti.
Il ministero degli Esteri a Mosca - Sputnik Italia, 1920, 28.05.2021
Corno d'Africa, colloquio USA-Russia per un compromesso sul futuro della regione
Che cosa risponde a chi pensa che il Gibuti sia instabile come tutto il Corno d'Africa?
Se osserviamo la mappa geopolitica del Corno d’Africa, ci accorgiamo che il Gibuti è in realtà il Paese più stabile politicamente. Nella nostra regione troviamo molti luoghi oggetto di grandi pressioni. Ma la stabilità che caratterizza il nostro Paese ci consente di fare progetti a lungo termine in modo da conferire una ulteriore sensazione di sicurezza alla comunità imprenditoriale.
Saremmo pronti a proporre condizioni speciali per queste società in modo che siano più inclini ad aprire delle filiali in Gibuti. Un esempio di tali condizioni può essere un azzeramento delle imposte per un periodo decennale. Offriamo anche degli incentivi per l’acquisto di terreni. Inoltre, in Gibuti vi sono zone di libero scambio. Anche queste potrebbero diventare luogo propizio per l’apertura di filiali straniere in quanto in queste aree è possibile non pagare le imposte sul lavoro e sulle attrezzature. Queste sono le agevolazioni che abbiamo proposto alle società. Penso che grazie a tali agevolazioni il Gibuti sia uno dei mercati più attrattivi per gli imprenditori.
Inoltre, vorremmo anche attirare turisti stranieri in Gibuti.
Si possono sentire sicuri i turisti in Gibuti?

In Gibuti non vi sono problemi legati alla situazione politica interna, si tengono elezioni libere. Il Gibuti vanta una natura selvaggia che potrebbe essere di interesse per gli ospiti russi. Inoltre, un altro elemento di interesse è il fatto che il Gibuti ha un clima caldo. Il nostro clima è molto simile a quello egiziano della nota località turistica Sharm el-Sheikh.

Per far partire il turismo, è necessario creare infrastrutture turistiche in Gibuti. E in tal senso abbiamo già ricevuto alcune proposte da società russe che sono pronte a investire nelle infrastrutture turistiche. A mio avviso, in futuro potremo essere in grado di attrarre un gran numero di turisti e di competere con località turistiche come quelle egiziane.
Inoltre, vantiamo dei buoni collegamenti aerei. Ogni giorno in Gibuti arrivano voli dall’Europa. Inoltre, abbiamo voli giornalieri dalla Turchia e circa 4-6 voli verso la capitale etiope Addis Abeba. Dunque, sono diverse le alternative con cui i turisti possono recarsi in volo in Gibuti.
Qual'è il periodo migliore per visitare il Gibuti ?
Il miglior periodo per visitare il Gibuti è da fine ottobre a fine febbraio, quando da noi c’è una temperatura compresa tra +20° e +25°.
La ferrovia tra Addis Abeba e il Gibuti costruita con gli investimenti cinesi - Sputnik Italia, 1920, 27.04.2017
Gibuti: la Cina trasformerà la "Porta del dolore" in una Mecca turistica
A giugno ha incontrato il ministro russo degli Esteri Sergey Lavrov. Qual è stato l’esito di questo incontro?
Ho incontrato il signor ministro l’8 giugno. Ho avuto modo di trattare tutti questi temi con lui e la sua reazione è stata per noi molto incoraggiante. Speriamo che ora la Russia si rivolga al mercato africano. Il Gibuti vorrebbe diventare uno dei partner più importanti per la Federazione Russa.
Siamo ottimisti poiché abbiamo dei chiari vantaggi da presentare alla comunità imprenditoriale russa. Se gli imprenditori russi stabilissero nuove filiali delle loro società in Gibuti, avrebbero la possibilità di riallocare i loro prodotti verso il mercato interno africano. Questo è il nostro obiettivo di cui abbiamo cercato di parlare alla parte russa per il tramite del ministro Lavrov. Credo che conseguiremo risultati concreti in questo senso. Le nostre ambasciate a Gibuti e a Mosca creeranno un piano preciso per delineare i prossimi passi. Ho anche invitato il ministro Lavrov a recarsi in visita in Gibuti nel prossimo futuro, in un momento per lui congeniale.
Macron e Draghi a Parigi - Sputnik Italia, 1920, 18.05.2021
Covid, Draghi a Parigi per il vertice voluto da Macron: "Serve una risposta mondiale per l’Africa"
E quando si potrebbe tenere questa visita?
Entro la fine di quest’anno, probabilmente a novembre o dicembre.
Nei prossimi mesi continueremo il nostro dialogo con Mosca e con le autorità competenti di ogni settore. Chiaramente uno dei temi è quello legato all’imprenditoria, ma collaboriamo in maniera significativa anche nell’ambito dell’istruzione e della formazione. Nelle università russe vengono formati molti studenti del Gibuti. E vorremmo sviluppare la collaborazione mediante l’istituzione di scambi di studenti ed esperti. Questo è uno dei nostri obiettivi per i prossimi anni.
Vorremmo che vi fossero sempre più punti in comune nelle posizioni di Gibuti e Russia. Apprezziamo l’indipendenza degli altri Paesi, ma non vogliamo perdere l’opportunità di rafforzare una eventuale collaborazione. Vorremmo altresì che vi sia una riforma del Consiglio di sicurezza dell’ONU perché diventi più equo nella rappresentazione al suo interno delle nazioni africane. Crediamo che la Russia potrebbe davvero svolgere il ruolo di locomotiva nel creare un partenariato a livello continentale. Sia i Paesi africani sia, in particolare, il Gibuti sperano che la Russia ponga in essere reali azioni a beneficio dell’Africa.
Il ministro dell’Energia del Gibuti in passato ha esortato gli investitori russi a prendere parte alle attività relative al settore energetico del Paese. Ha annunciato che il governo concentrerà la sua attenzione sullo sviluppo delle fonti di energia rinnovabili. Siete riusciti ad attirare investitori russi?
Abbiamo trattato anche questo tema con Lavrov. Solo pochi giorni fa abbiamo ricevuto una delegazione di società russe nella quale erano presenti esperti di tecnologia e di energia rinnovabile i quali desideravano operare in Gibuti.
Penso che ne parleremo con il nostro ministro dell’Energia e che continueremo a lavorare sul tema per conseguire la firma di accordi che poi, spero, confluiranno nella implementazione di un progetto.
Vantiamo un grande potenziale nella produzione di energia solare, di energia geotermale e stiamo già producendo energia eolica. Abbiamo tutta una serie di fonti di energia che vorremmo sviluppare. Incluso il settore estrattivo. Sappiamo che in Russia il settore estrattivo è ben sviluppato e da noi ci sono enormi potenzialità. Sono ottimista nel futuro della nostra collaborazione con la Russia.
Aerogeneratori - Sputnik Italia, 1920, 26.02.2019
La Russia è ricca di fonti di energia rinnovabile, dicono all'Irena
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала