Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La nutrizionista del Principe Harry svela come rimettersi in forma in due settimane

© AFP 2021 / Karim JaafarRistorante
Ristorante - Sputnik Italia, 1920, 17.06.2021
Seguici su
L'ex modella Gabriela Peacock è una vera guru della nutrizione: durante la sua carriera ha lavorato con celebrità come il Principe Harry, la Principessa Beatrice e l'attrice Joan Collins. Ora condivide un metodo che ti aiuterà a perdere fino a quattro chili in sole due settimane senza morire di fame, o almeno non troppo.
La tecnica si chiama 4:3, o quattro terzi: in un'intervista al 'Daily Mail', la Peacock afferma che consiste nel digiuno per tre giorni alterni - in questi giorni, il numero di calorie non dovrebbe superare le 500 se sei una donna e le 600 nel caso degli uomini.
Negli altri tre giorni, devi ridurre l'apporto calorico del 20%.
Il settimo giorno è il giorno magico, in cui puoi mangiare letteralmente tutto quello che vuoi.
Esiste anche un piano di digiuno intermittente più tradizionale, chiamato 16:8, che prevede il digiuno per 16 ore e la limitazione del periodo di alimentazione a otto.
La Peacock è convinta che entrambi i metodi siano ugualmente efficaci.
"Penso che il digiuno intermittente sia il miglior [metodo], perché non devi andare nei negozi per comprare cibo speciale o spendere soldi per pagare qualcuno", dice l'esperta.
La specialista sottolinea inoltre che ciò che le piace di più di questo tipo di dieta è che è solo necessario sapere "cosa si mangia e quando si mangia" per ottenere risultati impressionanti.
La dietologa consiglia, prima di intraprendere questa dieta, di valutare i livelli di zucchero nel sangue per evitare stanchezza e cattivo umore. Per mantenere normali livelli di glucosio, la Peacock consiglia di combinare frutta, yogurt, noci, hummus e formaggio.
La famosa nutrizionista sottolinea che "è molto importante combinare i carboidrati con le proteine: molte persone mangiano solo i primi e non pensano mai alle seconde", specificando che è importante aggiungere proteine ​​a tutti i pasti, compresi gli spuntini.
Una porzione dovrebbe consistere in un quarto di proteine, che possono essere sia animali - come carne, pesce, pollo o uova - sia vegetali - come soia o lenticchie.
Un altro quarto è per le verdure amidacee, ad esempio le patate, e i cereali.
Le verdure dovrebbero occupare il resto del piatto.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала