Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Speranza va oltre la battaglia al Covid e pensa alla Sanità del futuro

© AP Photo / Riccardo De LucaRoberto Speranza, il ministro della Salute
Roberto Speranza, il ministro della Salute - Sputnik Italia, 1920, 16.06.2021
Seguici su
Si guarda al futuro della Sanità pubblica ora, tutta da costruire e rinnovare per eliminare gli ostacoli che impediscono ai cittadini di essere curati dice il ministro della Salute.
Se la battaglia del momento resta quella al virus, “ora c’è un secondo indirizzo che deve essere la nostra vera sfida essenziale, quella di lungo periodo”, ha riferito il ministro della Salute, Roberto Speranza, partecipando ad un evento organizzato dall’Ordine degli psicologi.
Ora è venuto il momento di pensare alla Sanità del futuro, trasformando “la crisi dell’ultimo anno e mezzo in una opportunità di rilancio, di ripartenza” afferma il ministro come riportato da RaiNews.

Una opportunità da non perdere

Il ministro dice che “fino a pochi anni fa dire che la sanità era la cosa più importante su cui investire era meno comprensibile da molti”, ed invece oggi si è creato un paradosso per mezzo della pandemia che ha creato una “nuova opportunità”.
Quindi adesso la “vera sfida” della Sanità pubblica è questa, ovvero costruire il futuro.

Una sanità senza ostacoli

La sanità ipotizzata dal ministro Speranza è fatta di uomini e donne che assistono i cittadini, e di cittadini che non devono più incontrare ostacoli nell’assistenza come code lunghe mesi o anni, o l’impossibilità di ricevere cure anche a domicilio.

Zona bianca e gradualità

Nel parlare dell’Italia che da lunedì prossimo diventerà al 99% zona bianca, il ministro Speranza non nasconde di avere “insistito affinché fosse un percorso graduale”.
Ammette che ora “siamo oggettivamente in una fase diversa”, in cui si può lasciare maggiore libertà di movimento agli italiani e alle attività produttive. Tuttavia non manca di ricordare che “serve ancora grandissima attenzione e lavoro costante da tutti i punti di vista per essere attrezzati e organizzati in una fase che è ancora di battaglia aperta”.

Il prolungamento dello stato di emergenza

Speranza non ha detto nulla riguardo al prolungamento dello stato di emergenza sanitaria, che in queste ore anima il dibattito politico italiano dopo alcune notizie diffusesi sui quotidiani nazionali.
La prima ad intervenire Giorgia Meloni in netta opposizione all’ipotesi di prolungamento dello stato di emergenza sanitaria fino al 31 dicembre 2021. Salvini questa mattina ha affermato che non crede sia necessario prolungare lo stato di emergenza, ma non ha ancora parlato con Draghi della questione.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала