Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Borrell: UE dovrebbe cooperare ulteriormente con Russia su questioni globali e conflitti regionali

© МИД РФ / Vai alla galleria fotograficaIl vertice tra il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov e l'Alto rappresentante per gli Affari Esteri dell'Ue Josep Borrell
Il vertice tra il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov e l'Alto rappresentante per gli Affari Esteri dell'Ue Josep Borrell - Sputnik Italia, 1920, 16.06.2021
Seguici su
L'Unione europea dovrebbe continuare a cooperare con la Russia su questioni globali, tra cui la lotta contro il terrorismo dei cambiamenti climatici e i conflitti regionali in Medio Oriente e in altre parti del mondo, ha detto mercoledì il capo della politica estera dell'UE Josep Borrell.

"Sul fronte della politica estera, dovremmo continuare a cooperare sulle questioni regionali. Ce ne sono molte: il Medio Oriente, l'Afghanistan, il JCPOA (accordo sul nucleare iraniano, ndr) e la Libia. E su questioni globali, antiterrorismo e non proliferazione", ha affermato Borrell in una conferenza stampa.

"Dovremmo impegnarci in uno stretto dialogo con la Russia per combattere il cambiamento climatico in vista della COP26 [la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici] a Glasgow e oltre", ha aggiunto.
Borrell ha anche parlato a favore di "contatti positivi" con la Russia come parte della protezione degli interessi del blocco.

"Ovviamente, ci sono persone che dubitano che possiamo impegnarci con la Russia, che temono che questo impegno debba essere condizionato. A mio parere, quello che dobbiamo fare è avere contatti positivi con la Russia, perché anche questo è un modo per difendere i nostri interessi", ha dichiarato Borrell nella conferenza stampa.

Il funzionario ha continuato a delineare le aree di possibile cooperazione con Mosca.
"Se vogliamo rinvigorire il processo di pace in Medio Oriente, dobbiamo coinvolgere la Russia", ha detto Borrell.
"Ci sono tematiche per le quali è inevitabile avere relazioni con la Russia. Riuscite ad immaginare di affrontare l'Artico senza parlare con la Russia?" ha aggiunto.
Secondo il capo della politica estera dell'UE, l'Unione europea dovrebbe sostenere la mobilità dei giovani russi incoraggiando gli scambi di studenti e facilitando le restrizioni sui visti.

"Dovremmo promuovere, per quanto possibile, la mobilità dei giovani russi. Come? Fornendo visti... fornendo finanziamenti, Erasmus, fornendo opportunità di apprendimento o di lavoro. Penso che non stiamo facendo abbastanza in questo campo", ha commentato Borrell.

Ha inoltre osservato che potrebbe essere "interessante" incoraggiare tale mobilità essendo "generoso" nel rilascio dei visti e nel fornire finanziamenti ai russi per viaggiare e studiare in Europa. In questo modo, secondo Borrell, potrebbero imparare "cosa è l'Unione Europea e qual è il nostro modo di vivere".
L'Alto rappresentante dell'UE Josep Borrell - Sputnik Italia, 1920, 27.05.2021
Borrell: "UE e comunità internazionale non possono ricostruire Gaza ogni tre anni"
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала