Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Scienziati temono effetto domino disastroso in caso di aumento delle temperature di 2 gradi

© REUTERS / Lucas JacksonUn iceberg in Groenlandia
Un iceberg in Groenlandia - Sputnik Italia, 1920, 15.06.2021
Seguici su
Un riscaldamento del clima terrestre di due gradi rispetto all’era pre-industriale può essere sufficiente a creare un effetto ‘domino’ inarrestabile capace di cambiare la vita di quasi la metà degli abitanti della Terra, sostiene un recente studio di scienziati svedesi e tedeschi.
I risultati delle previsioni pubblicate sulla rivista Earth System Dynamics non sembrano confortanti.
"Forniamo un'analisi dei rischi, non una previsione, ma i nostri risultati sono ancora motivo di preoccupazione", ha affermato la coautrice dello studio Ricarda Winkelmann.
Gli autori del lavoro hanno creato un algoritmo per calcolare i possibili scenari di sviluppo in caso di innalzamento climatico. Dei tre milioni di scenari possibili, generati dal computer, circa il 30% di questi hanno condotto ad un effetto domino tale da provocare cambiamenti irreversibili delle condizioni naturali sul nostro pianeta.
L’innesco delle reazioni a catena in ogni caso, dicono i modelli matematici, sarebbe originato dallo scioglimento delle calotte glaciali in Antartide e Groenlandia. Nella peggiore delle ipotesi il flusso di acqua dolce proveniente dal ghiaccio sciolto raffredderà e interferirà con le correnti calde dell’Atlantico, causando raffreddamento dell’Europa occidentale e diminuzione delle precipitazioni nella fascia tropicale, a seguito della quale la foresta amazzonica potrebbe trasformarsi in una savana. Tali cambiamenti finirebbero per influenzare la vita di almeno un 40% della popolazione mondiale, principalmente nelle zone costiere.
In Russia si stanno sviluppando e attuando misure per ridurre le emissioni di anidride carbonica e proteggere l'ambiente. A novembre, il presidente Vladimir Putin ha incaricato il governo di garantire entro il 2030 una riduzione delle emissioni di gas serra fino al 70% rispetto ai livelli del 1990 e di creare una strategia per lo sviluppo di un Paese a basse emissioni entro il 2050.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала