Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Green pass, come scaricarlo e chi potrà richiederlo: ecco tutte le novità

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaViaggiatrice con mascherina
Viaggiatrice con mascherina - Sputnik Italia, 1920, 15.06.2021
Seguici su
In arrivo il Dpcm che istituirà il “certificato verde Covid” per spostarsi sul territorio nazionale e partecipare ad eventi, concerti e manifestazioni sportive.
Tutto è pronto per l’arrivo del green pass. È attesa, infatti, a breve la firma del premier Mario Draghi al Dpcm che istituirà il “certificato verde Covid”, il documento che servirà per spostarsi su tutto il territorio nazionale, comprese le zone arancioni e rosse, per partecipare a matrimoni, eventi, concerti, spettacoli, competizioni sportive e per visitare gli ospiti delle Rsa.
Per ora il documento sarà valido soltanto in Italia, mentre dal primo luglio, come riporta il Corriere della Sera, verrà uniformato al “Digital Covid Certificate” europeo per permettere gli spostamenti all’interno dell’area Shengen. Fino a quella data, chi ha programmato un viaggio all’estero dovrà attenersi alle regole in vigore nei singoli Paesi.

Dove scaricare il green pass

Potranno richiedere il green pass tutti i cittadini vaccinati, guariti dal Covid o risultati negativi ad un tampone molecolare o antigenico effettuato al massimo 48 ore prima della partenza.
Secondo il Corriere della Sera, la versione online del pass sarà pronta entro la fine di giugno e sarà scaricabile da un sito web gestito da Sogei. Una volta generato il certificato digitale verrà comunicato all’utente tramite mail o sms un codice che in associazione con il numero di tessera sanitaria e con l’identità digitale Spid, creerà il Qr code da mostrare in aeroporto o all’ingresso degli eventi accessibili solo con green pass.
Il codice a barre bidimensionale potrà essere stampato, salvato direttamente sul cellulare o registrato sulla app Immuni.
Scannerizzazione di un pass magnetico - Sputnik Italia, 1920, 14.06.2021
Green pass, per nuovo dpcm è scaricabile sul sito tematico e sulle app 'Immuni' e 'Io'

Per quanto tempo sarà valido

Le informazioni contenute all’interno sono le stesse della versione comunitaria del lasciapassare, ovvero, il codice, i dati anagrafici e la durata del certificato, che va dai 9 mesi circa per i vaccinati, ai 6 mesi a partire dalla fine dell’isolamento per i guariti, alle 48 ore dal prelievo per chi si sottopone al test.
La durata totale del certificato verde per i vaccinati, però, varia anche in base al tipo di vaccino, visto che le tempistiche per i richiami sono differenti. Per chi è vaccinato con Astrazeneca, infatti, il pass avrà validità di un anno a partire dalla prima dose, con Pfizer e Moderna dai 10 agli 11 mesi, con i vaccini monodose, come Johnson&Johnson, 9 mesi.
Il green pass sarà disponibile anche per i cittadini che si sono vaccinati all’estero, previa convalida dei documenti in Italia o nella rappresentanza diplomatica italiana presente nel Paese in cui sono state somministrate le dosi. Questo vale, però, al momento, soltanto per i vaccini approvati dall’Ema.

Chi rilascia le certificazioni

Le certificazioni per ottenere il Qr code verranno rilasciate in formato cartaceo, almeno per il momento, dal Servizio Sanitario Regionale per i vaccinati, da ospedali, Asl, medici di famiglia o pediatri per chi è guarito, e dalle strutture sanitarie che effettuano i test, comprese le farmacie, per chi sceglie di effettuare il tampone.
Turista in viaggio - Sputnik Italia, 1920, 14.06.2021
UE revoca veto sui viaggi nell'Unione per le persone con green pass

Chi può controllarlo

Il pass dovrà essere mostrato alle forze dell’ordine e ai pubblici ufficiali, oltre che ai gestori dei luoghi che ospitano gli eventi, dai matrimoni, ai concerti, alle manifestazioni sportive.
Il lasciapassare non potrà essere richiesto, invece, per avere accesso ad alberghi, ristoranti e attività commerciali.

La revoca

Entrare in possesso del certificato, infine, non rende i cittadini esenti dal seguire le regole anti-contagio, come quella dell’utilizzo della mascherina.
Nel caso in cui, inoltre, il soggetto risulti di nuovo positivo al virus, il certificato sarà revocato prima della data di scadenza, anche nel caso di persone vaccinate o guarite.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала