Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Bari, in condizioni "molto critiche" 54 enne in rianimazione dopo vaccino Covid-19 J&J

© REUTERS / JOHNSON & JOHNSONUna fiala del vaccino Janssen
Una fiala del vaccino Janssen - Sputnik Italia, 1920, 15.06.2021
Seguici su
Si aggravano le condizioni di un uomo ricoverato a Bari per trombosi cerebrale, il 26 maggio aveva ricevuto il vaccino in dose unica Johnson & Johnson.
Al reparto di Rianimazione del Policlinico di Bari è ricoverato Alessandro Cocco, di anni 54, l’uomo il 26 maggio aveva ricevuto la dose unica del vaccino Janssen (J&J) presso l’hub vaccinale di Alberobello.

L’uomo si è aggravato ed è in prognosi riservata a causa di una trombosi cerebrale, riporta La Gazzetta del Mezzogiorno. Secondo l'Ansa, le sue condizioni sono "molto critiche".

Cocco è noto nel mondo della piccola editoria poiché è cofondatore della casa editrice NeP di Roma, di dove è originario ma vive a Rutigliano.
Giunto venerdì al pronto soccorso del nosocomio già in condizioni critiche, sono peggiorate le ore successive.
Il giorno precedente all’accesso al pronto soccorso del policlinico di Bari, l’uomo si era rivolto al Miulli di Acquaviva delle Fonti, dove le analisi avevano evidenziato una trombosi venosa periferica e valori alterati delle piastrine nel sangue, scrive ancora il quotidiano.
Da sabato scorso la Regione Puglia ha sospeso la somministrazione dei vaccini a vettore virale negli under 60.

Il caso è stato segnalato all’Agenzia del farmaco come "sospetto evento avverso di tipo ischemico, verificatosi in periodo successivo a vaccinazione".

L’uomo venerdì prossimo avrebbe dovuto sposarsi in seconde nozze con il direttore editoriale della NeP, Milena Palumbo, di età 35.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала