Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Via libera dell'Aifa a vaccinazione mista per under 60 con prima dose di AstraZeneca

© REUTERS / DADO RUVICFiale con vaccini anti-COVID Pfizer ed AstraZeneca
Fiale con vaccini anti-COVID Pfizer ed AstraZeneca - Sputnik Italia, 1920, 14.06.2021
Seguici su
Il Comitato Tecnico Scientifico (CTS) dell'Aifa ha ritenuto che la seconda somministrazione con vaccino a mRNA possa avvenire a distanza di 8-12 settimane dalla somministrazione di Vaxzevria (AstraZeneca).
Alla fine dopo le discussioni e le polemiche a seguito dell'eclatante caso, e purtroppo non unico anche se per la verità molto raro, della 18enne ligure Camilla Canepa, morta per le complicazioni di una trombosi dopo la somministrazione della prima dose di AstraZeneca in un open day, il CTS dell'Aifa ha dato l'ok all'uso della vaccinazione mista per i soggetti under 60 vaccinato con la prima dose di Vaxzevria, il siero anti-Covid prodotto dalla casa farmaceutica anglo-svedese AstraZeneca.
"Sulla base di studi clinici pubblicati nelle ultime settimane, la CTS ha ritenuto, a fronte di un rilevante potenziamento della risposta anticorpale e un buon profilo di reattogenicità, di approvare il mix vaccinale," si afferma in un comunicato dell'Aifa.
Gli esperto dell'Aifa hanno ritenuto che il richiamo con il siero anti-Covid a mRNA "possa avvenire a distanza di 8-12 settimane dalla somministrazione di Vaxzevria."
Il comunicato si conclude evidenziando che la nuova disposizione è "in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale".
La decisione dell'Aifa non è allineata con quanto determinato dall'Ema, che oggi ha ribadito che il vaccino prodotto da AstraZeneca ha un "bilancio rischi-benefici positivo" e "il vaccino resta autorizzato per tutta la popolazione".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала