Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Traffico stupefacenti, stroncata in Italia una rete pakistano-afghana

© Foto : FlickrGuardia di Finanza
Guardia di Finanza - Sputnik Italia, 1920, 14.06.2021
Seguici su
La droga arriva da lontano, dal Pakistan e dall'Afghanistan e viaggia a bordo degli aerei grazie a corrieri che usano tecniche note e meno note per farla franca.
Due lunghi anni di complesse indagini per portare all’arresto di 29 persone, di cui 4 ritenute i capi di una rete dedita al traffico internazionale di eroina sulla rotta Pakistan-Afghanistan-Italia.
Un quinto capo risulta essere latitante, ma i Gico della Guardia di Finanza hanno così assicurato alla giustizia una vasta rete di personaggi che inondavano l’Italia di stupefacenti e in particolare di eroina.
La rete criminale si avvaleva di numerosi corrieri di origine in prevalenza pakistana e afgh,ana, per spostare l’eroina dall’Asia all’Italia e destinarla al mercato di Ancona e di Macerata e da qui a Lazio, Umbria, Sardegna e Campania.
A Porto Recanati (Macerata), il cosiddetto “Hotel House”, rappresentava per il sodalizio illecito un luogo di riferimento abituale e veniva usato per lo stoccaggio dello stupefacente importato e anche per lo smercio sul territorio.

Le tecniche tradizionali dei corrieri

I corrieri introducevano la droga in Italia attraverso i metodi classici e ormai noti come gli “ovulatori”, i doppifondi nei bagagliai o l’uso di speciali fasce addominali sulla persona. Oppure la droga veniva disciolta nell’imbottitura dei trolley usati dai corrieri per i loro viaggi dal Pakistan all’Italia.
La droga arrivava in Italia direttamente negli aeroporti di Milano, Roma, Bergamo e Trieste, come hanno appurato le indagini. Mentre altre volte giungevano da Spagna, Paesi Bassi e Austria, dove la banda criminale poteva contare su complici operativi, oppure attraverso rotte marittime africane.
In totale, le operazioni di controllo hanno portato al sequestro di 44 chili di eroina e 300 grammi di cocaina, per un valore di mercato pari a tre milioni di euro.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала