Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Per il prof. Garattini sui vaccini gravi errori nella comunicazione e sul criterio di fragilità

© Foto : ISS di San MarinoVaccinazione con Sputnik V a San Marino
Vaccinazione con Sputnik V a San Marino - Sputnik Italia, 1920, 14.06.2021
Seguici su
Errori comunicativi, toppe mal fatte che hanno ingigantito il problema e le colpe di AstraZeneca. Parla di tutto questo il professore Garattini.
Il presidente dell’Istituto Mario Negri, il professore Silvio Garattini, intervistato da La Repubblica e da La Stampa, dice che nella comunicazione sui vaccini contro il coronavirus sono stati commessi gravi errori.
Anzitutto per Garattini serviva una voce sola e autorevole sui vaccini che parlasse per la scienza e non tante voci anche discordanti.
Garattini mette al muro le troppe comunicazioni imprecise, i suggerimenti e le preferenze, le raccomandazioni e le poche, rare, spiegazioni effettivamente date alla popolazione sul perché di tanti cambiamenti in corsa.
In particolare su AstraZeneca e Janssen, lo scienziato dice che si aveva paura di spaventare la gente e invece si è andati proprio in quella direzione: spaventando e disorientando.

Ora la vaccinazione eterologa

Da alcune ore si è diffusa sui media la parola vaccinazione eterologa, che sembra per assonanza richiamare ben altri temi, tuttavia questo non ha altro significato se non il ricevere come seconda dose una diversa dal vaccino Vaxzevria ricevuto come prima dose.
Garattini, che non è contrario alla somministrazione di un vaccino diverso come seconda dose, afferma che più che una imposizione dall’alto sarebbe il caso di lasciar scegliere alle persone se intendono ricevere AstraZeneca come seconda dose o una a Rna.

Gli errori comunicativi e sperimentali di AstraZeneca

Una vita passata nella scienza farmaceutica, permettono a Garattini di dire che sul fuoco della cattiva comunicazione hanno soffiato anche gli interessi economici, perché non tutti i vaccini sono nati uguali non solo nella composizione, ma anche nel prezzo e gli adenovirali come Janssen e AstraZeneca sono i più economici e facili da somministrare.
Ma è anche colpa di AstraZeneca se tutto ciò è avvenuto. Perché ha sbagliato sia nella sperimentazione che nella comunicazione, dice lo scienziato italiano. Tuttavia sono stati enfatizzati i difetti, aggiunge.
E però una lancia a favore di AstraZeneca lo scienziato la spezza, quando dice che questo vaccino ha dimostrato sul campo nel Regno Unito la sua alta efficacia.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала