Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mix vaccini con AstraZeneca? Il sottosegretario Sileri tranquillizza: si può fare

© AP Photo / Andrew MedichiniPierpaolo Sileri
Pierpaolo Sileri - Sputnik Italia, 1920, 14.06.2021
Seguici su
Nessun problema nel mescolare i vaccini adenovirali e ad RNA, lo dice anche il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri. Ora bisogna ricostruire la fiducia.
Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri tranquillizza gli under 60 che hanno ricevuto la prima dose AstraZeneca e dice a 'Timeline' su SkyTg24 che riceveranno probabilmente come seconda dose Pfizer o Moderna.
“Si può fare”, già in “diversi paesi del mondo, tra cui il Canada e Germania, si fa il mix di vaccini” contro il coronavirus.
Del resto non c’è alternativa perché la paura ingenerata negli ultimi mesi dai casi di trombosi è ormai tale per cui sempre meno persone se la sentono di fare la seconda dose con il Vaxzevria, anche se i problemi principali si sono verificati dopo la prima dose e non a seguito della seconda.
E poi, aggiunge Sileri, "Lo switch dei vaccini sembrerebbe dare una risposta immunitaria migliore. Questa modalità può rientrare nella normalità”, e quindi mettere una pezza ad una campagna vaccinale che si sta mostrando più complicata di quanto si prospettasse.
Sulla seconda dose non si può tentennare anche perché le varianti insegnano che la seconda dose va fatta e bisogna anche “correre”.
Fiale con vaccini anti-COVID Pfizer ed AstraZeneca - Sputnik Italia, 1920, 14.06.2021
Via libera dell'Aifa a vaccinazione mista per under 60 con prima dose di AstraZeneca
Per quanto riguarda le richieste avanzate dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, su ulteriori chiarimenti che giungano dal Ministero della Salute e non dall’Istituto superiore di sanità (Iss) o dal Comitato tecnico-scientifico, Sileri crede che “sia giusto”.
“Dico che la circolare del ministero della Salute deve spiegare un po' meglio cosa si deve fare anche con il vaccino J&J. Da quella circolare si evince che per questi vaccini dovrebbe valere lo stesso discorso fatto per AstraZeneca. Andrebbe chiarito perché ci sono situazione in cui questa circolare è disattesa o interpretata diversamente. Questa tipologia di vaccini venga usata solo per gli over 60”.

Cattiva comunicazione

Anche lo scienziato italiano Garattini crede che si sia fatta una cattiva comunicazione sui vaccini e che invece di migliorare la sicurezza e la fiducia dei cittadini, si sia fatto l’esatto opposto peggiorando la situazione.
Intanto a settembre potrebbe arrivare il vaccino Novavax, che presenterà un terzo e nuovo approccio rispetto a quelli visti fino ad ora. I suoi produttori dicono che non ha presentato problemi di trombosi o problemi cardiaci.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала