Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Killer di Ardea, un gesto premeditato? Vagava per i viali con guanti e pistola

Un carabiniere  - Sputnik Italia, 1920, 14.06.2021
Seguici su
Emergono nuovi inquietanti particolari dalla vicenda che ha colpito il piccolo centro di Ardea. L'uomo avrebbe sparato anche in passato, ma nessuno lo aveva denunciato.
Ha ucciso due bambini senza pietà giustiziandoli e prima di loro un anziano signore che aveva provato a fermarlo sparandogli alla tempia.
Andrea Pignani, il killer di Marina di Ardea (Roma), vagava dalle ore 11 di domenica mattina con uno zaino in spalla, una felpa e indossava dei guanti. Con la pistola in pugno avrebbe percorso alcuni viali e strade del comprensorio di Colle Romito, riporta l’Ansa.
Il legale dei genitori dei piccoli David e Daniel, ha raccontato che circa 5 minuti prima della sparatoria era passata una pattuglia dei carabinieri di Marina di Ardea. La macchina era passata per controllare se Domenico Fusinato, padre dei due piccoli fosse in casa essendo agli arresti domiciliari per motivi di droga, racconta ancora l’Ansa.

I particolari oscuri

I Carabinieri hanno affermato che sono fantasiose le ricostruzioni fatte sul Pignani che se ne andava in giro armato di pistola a sparare, perché non ci sono segnalazioni o denunce.
Tuttavia il Corriere della Sera riporta che il killer psicolabile aveva sparato al vicino in via delle Pleiadi solo perché aveva potato i rami degli oleandri del suo giardino.
Questa cosa lo aveva disturbato e lui aveva sparato mancandolo.
Ci si domanda allora perché nessuno lo abbia mai denunciato se è vero che se ne andava a sparare in aria nel vicino bosco e lungo le stradine del comprensorio, come riporta ancora il Corriere.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала