Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sparatoria ad Ardea, l'autore della strage si è suicidato: ecco cosa sappiamo

Carabinieri
Carabinieri - Sputnik Italia, 1920, 13.06.2021
Seguici su
Le forze dell'ordine hanno fatto incursione nell'abitazione in cui l'uomo si era trincerato e lo hanno trovato privo di vita.
Il killer di Ardea, che nella mattinata odierna ha aperto il fuoco uccidendo due fratellini di 3 e 8 anni e il nonno 84enne, si è suicidato all'interno della propria abitazione, dove si era barricato dopo la strage.
Lo riferisce l'agenzia Ansa, citando fonti vicine alle forze dell'ordine, che nelle scorse ore avevano circondato il villino di cui l'uomo, un 34enne con problemi psichici stando alle prime ricostruzioni, era proprietario.
A quanto trapelato, tra le vittime e il tiratore sarebbe intercorso un rapporto di parentela e l'omicida nei mesi scorsi aveva già minacciato più volte di utilizzare la propria pistola.

"Hanno denunciato varie volte che quello aveva una pistola e che minacciava di usarla, ma non è mai venuto nessuno. Ora sono venuti tutti, ma quei bambini non ci sono più", ha affermato all'Ansa un vicino che vive a 500 metri dalla villetta in cui è avvenuta la tragedia, per una circostanza che è stata confermata anche dal sindaco del comune di Ardea.

Il presidente del consorzio Colle Romito, Romano Catino, ha inoltre chiarito che la villetta dove l'omicida si era barricata era stata più volte segnalata alle forze dell'ordine per episodi di degrado e molestie.

Cosa sappiamo della strage di Ardea

intorno alle 11 un uomo ha aperto il fuoco su due fratellini di 3 e 8 anni che stavano giocando insieme al nonno di 84 anni di fronte ad una villetta nel consorzio Colle Romito di Ardea, sul litorale romano;
le condizioni delle tre vittime sono apparse immediatamente critiche, con l'anziano che è deceduto quasi immediatamente, così come i due piccoli, per i quali è stato inutile il tempestivo intervento dei soccorsi medici;
il killer, un 34enne del posto già in precedenza segnalato per problemi psichici e molestie, si è barricato all'interno del suo villino, dal quale ha per lunghe ore minacciato di aprire il fuoco contro chiunque si fosse avvicinato;
le forze dell'ordine hanno tentato di aprire una linea di dialogo con il giovane, tentando di mediare per farlo uscire allo scoperto;
alle 15.45 circa, gli incursori hanno fatto irruzione all'interno del villino, nel quale hanno rinvenuto il corpo senza vita del killer, che si era tolto la vita prima del loro arrivo.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала