Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sconcerto a Como, novantenne stuprata in casa: arrestato nigeriano di 26 anni

© Foto : Ufficio Stampa Comando Provinciale CarabinieriOperazione dei Carabinieri contro il cartello della droga della Camorra a Roma
Operazione dei Carabinieri contro il cartello della droga della Camorra a Roma - Sputnik Italia, 1920, 13.06.2021
Seguici su
Il giovane senza fissa dimora e senza permesso di soggiorno si era introdotto nell'abitazione della donna per un tentativo di furto.
Una storia agghiacciante arriva da Como: un'anziana signora di quasi 90 anni è stata aggredita in casa e violentata da un 26enne che si era introdotto nell'abitazione per un tentativo di furto. I fatti sono avvenuti a Lomezzo e risalgono alla notte tra venerdì e sabato, secondo quanto riporta il quotidiano La Provincia.
Tra le 21 e le 22 di venerdì sera la donna avverte dei rumori e si reca in cucina sorprendendo il giovane mentre frugava fra le sue cose. A quel punto il 26 enne, anziché fuggire, si avventa sulla signora strattonandola e la trascina in un'altra stanza, dove abusa sessualmente di lei.
Quando il giovane si allontana rubandole il cellulare, la donna sotto choc trova la forza di recarsi sino alla casa di uno dei suoi figli che, a quel punto, allerta i carabinieri.
La descrizione del ragazzo ha permesso ai militari di identificare ed arrestare Destiny Dike, un nigeriano di 26 anni a cui è stato rifiutato l'asilo e che vive in un edificio abbandonato.
"È una barbarie", ha commentato il sottosegretario all'Interno Nicola Molteni su Facebook.
"Una violenza feroce e inaccettabile. Ora venga fatta giustizia. Questo spietato atto di violenza conferma che l’immigrazione clandestina va bloccata alla partenza. Gli irregolari vanno rimpatriati perché una immigrazione fuori controllo genera disordine, insicurezza e alimenta criminalità e violenza sui territori. Altro che ius soli!", ha scritto in un post.
"Servono porti chiusi, espulsioni, certezza della pena", ha twittato il leader della Lega, Matteo Salvini. "Tutta la mia solidarietà e vicinanza alla signora per l’indicibile orrore vissuto e alla sua famiglia", ha aggiunto.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала