Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Moratti: “Portare un pezzo di Rai a Milano è necessario, il divario con Roma è mortificante”

© Sputnik . Ilya Pitalev / Vai alla galleria fotograficaLetizia Moratti
Letizia Moratti - Sputnik Italia, 1920, 13.06.2021
Seguici su
La scelta del Cda convince la vicepresidente della Lombardia che da ex addetta ai lavori considera l’obiettivo di puntare sulla città meneghina una decisione che guarda al futuro della tv pubblica.
Il Consiglio di amministrazione della Rai ha deliberato gli investimenti sul centro di produzione Rai a Milano e la decisione ha subito fatto scoppiare la polemica, con il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, in prima linea per difendere la centralità della sede di Roma. Ma per Letizia Moratti, vicepresidente della Regione Lombardia, il trasloco della Rai alla Fiera di Milano, per il successivo ampliamento e potenziamento è “necessario”.
Parlando a Repubblica, Moratti, che è stata anche presidente della tv pubblica italiana, sottolinea che “la Rai è servizio pubblico e nella declinazione di pubblico c’è la specificità dei territori”.
Sulla polemica con Zingaretti, Moratti ritiene che il governatore del Lazio difenda “un interesse provinciale. Non guarda avanti e non guarda la realtà del Paese”.
L’ampliamento e l’investimento sulla sede di Milano, invece, darà spazio alla creatività e colmerà “il divario” “mortificante” che esiste tra i centri di produzione Rai, a Milano solo 600 persone, contro le 6.000 di Roma.

Le ragioni della scelta di Milano

Per Letizia Moratti la scelta di puntare sul capoluogo lombardo poggia su vari elementi di forza.
“Questa città ha una straordinaria vocazione per l’informazione e l’editoria”, ricorda e “i mondi dell’industria, del lavoro e della cultura hanno un grande interesse ad avere un centro di produzione della televisione pubblica a Milano”.
Inoltre, nella Regione, esiste un’industria cinematografica fiorente, si possono sviluppare tematiche come quelle legate all’ambiente e alla salute.
“Milano, ma anche la Lombardia, si sono sempre sapute reinventare. Cambiare, innovare, impegnarsi sino in fondo è la caratteristica di questi posti e di chi sceglie di abitarli”, conclude.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала