Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Giornata di referendum in Svizzera: si alla legge sul covid, no al divieto dei pesticidi sintetici

© AFP 2021 / Stefan WermuthBerna, Svizzera
Berna, Svizzera - Sputnik Italia, 1920, 13.06.2021
Seguici su
I cittadini della Confederazione nella votazione popolare che si tiene ogni anno si sono pronunciati a favore delle basi legali per le decisioni adottate dal governo volte a fronteggiare la diffusione del coronavirus.
I cittadini elvetici si sono espressi su cinque quesiti, tra cui la Legge federale sulle basi legali delle ordinanze del Consiglio federale volte a far fronte all’epidemia di COVID-19 (Legge COVID-19)

La Legge COVID-19 approva a ritroso le basi legali per tutte le misure di emergenza adottate dal marzo dello scorso anno dall'amministrazione della Confederazione Elvetica per combattere la diffusione del virus.

Le misure erano state introdotte senza negoziazioni con il parlamento. Nonostante si tenga nel Paese per la prima volta una votazione post factum, l'iniziativa è stata appoggiata dal 60,3% della popolazione.

Gli altri quesiti: si ai pesticidi

Secondo i risultati preliminari, i cittadini elvetici hanno sostenuto gli emendamenti della "Legge federale sulle misure di polizia per la lotta al terrorismo". Il 57% della popolazione ha votato a favore dell'iniziativa. Il pacchetto di modifiche alla normativa antiterrorismo è stato elaborato dopo l'attentato alla redazione del giornale Charlie Hebdo a Parigi nel 2015.
La legge aggiornata consente alla polizia e ai servizi speciali di adottare misure preventive nei confronti di persone ragionevolmente sospettate dell’intenzione di commettere un attentato terroristico. In particolare, queste persone dovranno rimanere nel Paese per sei mesi, farsi segnare alle forze dell'ordine, sottoporsi a cure speciali, limitare i propri contatti e firmare anche l'obbligo di dimora.
Agenti di polizia olandesi - Sputnik Italia, 1920, 08.04.2021
Paesi Bassi, pianificava attentato in un centro vaccinazioni: polizia arresta 37enne
Non ha ricevuto il supporto dei cittadini invece l'iniziativa popolare "Per una Svizzera senza pesticidi sintetici". La nuova legge avrebbe completamente vietato l'uso di qualsiasi tipo di pesticidi sintetici per contrastare insetti o piante dannosi nell'agricoltura. Inoltre, la legge prevedeva il divieto di importare prodotti contenenti pesticidi. Oltre il 60% ha respinto l'iniziativa.
Il quesito dedicato alla tutela dell'acqua potabile ha trovato il disaccordo della maggior parte della popolazione. Contro l'iniziativa, che prevedeva lo stop all'erogazione delle sovvenzioni agli agricoltori che usano pesticidi e antibiotici, ha votato il 62,8%.
Non è stata accettata neanche la "Legge federale sulla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra" (Legge sulla CO2). Contro quest’ultima ha votato il 53,1% dei cittadini svizzeri. L'iniziativa legislativa prevedeva l'introduzione di ulteriori misure per regolare lo sviluppo del settore dei trasporti su gomma e aerei, le emissioni industriali e la ricostruzione del patrimonio immobiliare, affinché entro il 2030, in rispetto dell'Accordo di Parigi sul clima, le emissioni del gas serra venissero dimezzate rispetto al 1990.
Centrale nucleare  - Sputnik Italia, 1920, 06.04.2021
L'Ue pronta a scommettere sul nucleare per raggiungere le emissioni zero. Ma l'Italia resta fuori
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала