Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, a Foggia vaccinati i migranti che lavorano nei campi: “Lavoro e salute vanno insieme”

© Coldiretti PugliaVaccino migranti
Vaccino migranti  - Sputnik Italia, 1920, 13.06.2021
Seguici su
All’hub vaccinale di Coldiretti Foggia oggi sono stati vaccinati i lavoratori delle aziende agricole della provincia, la maggior parte dei quali stranieri. “Per noi sono tutt’altro che invisibili”, ha rimarcato il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia.
A fine giornata sono circa 350 i vaccini somministrati ai lavoratori delle aziende agricole della provincia di Foggia, quasi tutti migranti dell’associazione Ghetto Out – Casa Sankara, nel primo degli appuntamenti organizzati dalla Coldiretti per la vaccinazione aziendale.
“La giornata sta andando molto bene”, ha detto a Sputnik Italia Teresa De Petro di Coldiretti Puglia, precisando che il vaccino somministrato è Pfizer.

“Avremmo dovuto avere il Johnson&Johnson per facilitare l’organizzazione della vaccinazione, perché unica dose, ma dopo quanto successo abbiamo optato per il Pfizer. Coldiretti ha organizzato anche il trasporto dei migranti, insieme al referente di Casa Sankara, mentre alcuni lavoratori stranieri sono arrivati da soli anche prima che iniziassero le operazioni, questa mattina alle 9”.

In una nota, il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia, ha precisato che “nostro obiettivo prioritario è garantire sicurezza ai migranti anche sul fronte sanitario”.

“Per noi sono tutt’altro che ‘invisibili’, anzi sono divenuti parte integrante del lavoro in agricoltura”.

La Coldiretti ricorda che in Puglia è ottenuto da mani straniere più di un quarto del Made in Italy a tavola, con oltre 38mila lavoratori stranieri che forniscono il 22,4% del totale delle giornate di lavoro: solo nella provincia di Foggia si contano oltre 973mila giornate di lavoro fornite da lavoratori stagionali stranieri, il 27,61% del totale delle giornate di lavoro necessarie al settore.
Il referente di Casa Sankara – Ghetto Out, Mbaye Ndiaye, ha sottolineato che “proteggendo i nostri ragazzi si proteggono anche gli altri”.

“La nostra collaborazione con Coldiretti sul lavoro oggi riguarda anche la salute. Lavoro e salute vanno insieme”

Dopo Foggia, nei prossimi giorni verranno vaccinati i lavoratori agricoli negli hub Coldiretti di Molfetta, Lecce e Taranto. Coldiretti Puglia ha predisposto con la Regione Puglia e le Asl competenti a livello provinciale il piano operativo per accelerare la campagna vaccinale nelle aree rurali, dove ha già 12 hub ritenuti ‘eleggibili’ della Protezione Civile nazionale.

"Green card importante per i lavoratori"

Pietro Piccioni, delegato confederale di Coldiretti Foggia, ha messo in evidenza quanto sia importante la green card per i migranti nel pieno della raccolta di frutta e verdura.

“Il certificato verde per i braccianti extracomunitari è importante per consentire la libera circolazione dei lavoratori in un momento in cui sono in pieno svolgimento le campagne di raccolta della frutta e della verdura e tra poco inizierà la vendemmia e poi la raccolta delle olive”.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала