Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Caserta: Polizia scopre asilo degli orrori, arrestata una coppia di ghanesi

© Depositphotos / FedericoCLa polizia italiana
La polizia italiana - Sputnik Italia, 1920, 11.06.2021
Seguici su
Intervento delle forze dell'ordine in un asilo abusivo nel casertano dove bambini nigeriani ricevevano abusi da una coppia di coniugi ghanesi.
La Polizia di Castel Volturno è intervenuta nel Casertano per arrestare una coppia di ghanesi di 35 anni. I due, responsabili di una struttura abusiva dove "gestivano" 11 minori nigeriani, sono accusati di abusi nei confronti dei bambini che avevano in custodia.
Le indagini sono scattate alcuni mesi fa, in seguito alle segnalazioni delle piccole vittime. Gli agenti arrivati sul posto hanno constatato la presenza di questi bambini nella struttura abusiva dove erano in affidamento alla coppia da parte dei rispettivi genitori. I minori in seguito sono stati affidati a strutture protette.
I genitori dei bambini, irregolari sul territorio italiano, avevano affidato i figli alla coppia ghanese la quale dietro il pagamento di una retta offriva vitto e alloggio ai bambini. Tuttavia, in seguito alle testimonianze, si è scoperto che i due avevano trasformato l'asilo in un luogo degli orrori.
bambina al computer - Sputnik Italia, 1920, 11.06.2021
Indagine delle autorità sull’educazione rivela “scioccante cultura dell’abuso sessuale” in scuole UK
Dalle indagini è emerso che almeno tre dei bambini, di nazionalità nigeriana, sono stati per mesi oggetto di gravi violenze fisiche e vessazioni psicologiche che consistevano nella privazioni di acqua e cibo, punizioni corporali quali la denudazione e l'internamento in stanze al buio e prive di riscaldamento, pestaggi con l'utilizzo di mazze di ferro e bastoni, inserimento di peperoncino negli occhi e tra le natiche delle vittime, spezzamento delle unghie.
La motivazione data dalla coppia di ghanesi era insegnare ai bambini il "rispetto delle regole della casa".
La Procura di Santa Maria Capua Vetere ha ottenuto la misura cautelare degli arresti domiciliari per i due 35enni.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала