Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mercenari stranieri in Libia, per la LNA la loro presenza è colpa della comunità internazionale

© flickr.com / Sohail NakhoodaUn uomo tiene la bandiera di tutti i paesi coinvolti nella guerra civile in Libia
Un uomo tiene la bandiera di tutti i paesi coinvolti nella guerra civile in Libia - Sputnik Italia, 1920, 10.06.2021
Seguici su
I mercenari stranieri sono ancora presenti in Libia per la mancanza di una vera volontà ad individuarli da parte della comunità internazionale, ha affermato il portavoce dell'Esercito Nazionale Libico (LNA) Ahmad al-Mismari.
Ad avviso di al-Mismari, è "impossibile e molto difficile" immaginare che militanti di numerosi gruppi depongano le armi e tornino alla vita pacifica oppure entrino nell'esercito.

"I mercenari stranieri non sono stati espulsi dalla Libia, perché la comunità internazionale non ha una forza o una volontà reale per ritirarli. Oppure esistono alcuni motivi, di cui noi non siamo al corrente", ha dichiarato al-Mismari in un'intervista a Sputnik.

Il portavoce ha sottolineato che la LNA non viola il cessate il fuoco.

La tregua in Libia

A marzo nella capitale libica Tripoli è stato ufficialmente trasferito il potere dal capo del Consiglio presidenziale e del Governo di Accordo Nazionale (GNA) di Fayez al-Sarraj al nuovo governo di transizione del Paese.
Il nuovo Consiglio presidenziale e il primo ministro del Paese sono stati eletti a febbraio al Forum di dialogo politico per la Libia tenutosi a Ginevra sotto l'egida dell'Organizzazione delle Nazioni Unite. L'esecutivo dovrà amministrare il Paese fino alle elezioni generali previste per il 24 dicembre.
Il nuovo capo del Consiglio presidenziale è stato eletto l'ex ambasciatore del Governo dell'Accordo Nazionale (GNA) della Libia in Grecia, Mohamed Younis Ahmed Menfi. I vicepresidenti del consiglio saranno Mossa Al-Koni e Abdullah Hussein Al-Lafi. L'uomo d'affari e politico libico Abdul Hamid Mohammed Dbeibah è stato eletto primo ministro del governo.
Uno degli obiettivi del nuovo governo è porre fine al doppio potere in Libia, dove per anni sono proseguiti gli scontri armati tra le forze del GNA di Fayez al-Sarraj e l'Esercito Nazionale Libico (LNA) di Khalifa Haftar.
Di Maio a Tripoli con Commissario Ue - Sputnik Italia, 1920, 28.05.2021
Libia, Di Maio a Tripoli con Commissario Ue per sostenere pace, sicurezza e ripresa economica
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала