Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

In India sviluppati tre diversi robot per assistere gli operatori sanitari contro il COVID

CC0 / / Artificial Intelligence
Artificial Intelligence - Sputnik Italia, 1920, 10.06.2021
Seguici su
Un gruppo di innovatori di Mumbai ha inventato tre diversi robot che possono aiutare a fornire assistenza ai pazienti COVID negli ospedali e ridurre il contatto fisico e i rischi per il personale medico di contrarre l’infezione.
Durante la seconda ondata del coronavirus, oltre 600 medici hanno perso la vita in India contraendo il virus mentre curavano pazienti affetti da COVID. Con la carenza di attrezzature mediche nel paese, gli operatori sanitari stanno affrontando sfide per fornire cure adeguate ai pazienti nel contesto del distanziamento sociale.
L'ingegnere Santosh Hulawale, insieme al suo team che riunisce altri otto innovatori, già progettista di 48 robot nei suoi 20 anni di carriera, ha ideato tre robot specifici per le esigenze indotte dalla pandemia di coronavirus.

Multiple Service Robot (MSR)

Il primo robot presentato dalla compagnia di Hulawale è chiamato Multiple Service Robot, cioè Robot Multifunzionale e, come dice il termine, può essere preprogrammato su misura per qualsiasi tipo di struttura sanitaria e, grazie alle sue sembianze umanoidi, può essere utilizzato per offrire ai pazienti un'esperienza più simile a quella umana, sostengono i realizzatori.

Service Humanoid Robot (SHR)

"Oltre a consegnare cibo, acqua e medicine, SHR può anche interagire con i pazienti non solo vocalmente ma anche fisicamente. Il robot può ballare, stringere la mano, dare il cinque, salutare e può aiutare a intrattenere le persone in quarantena", ha detto Hulawale all'agenzia di stampa indiana ANI.

Disaster Management robot (DMR)

Con la capacità di trasportare fino a 200 kg, il terzo robot, chiamato ‘robot per la gestione dei disastri’, ha spiegato Hulawale, "può trasportare i pazienti dalle ambulanze agli ospedali o ai centri di quarantena e ritorno, e quelli con disabilità fisiche al bagno e ritorno".
Nell'ultimo anno, molti altri innovatori dall'India hanno lanciato diversi robot per la comunicazione senza contatto e per assistere gli operatori sanitari nel trattamento dei pazienti COVID in ospedale. Alcuni di questi progetti hanno avuto un discreto seguito e sono stati adottati in diversi ospedali, altri ne hanno avuto meno e sono stati abbandonati.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала