Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, Europarlamento chiede revoca temporanea dei brevetti dei vaccini

© REUTERS / PASCAL ROSSIGNOLVaccino Moderna
Vaccino Moderna - Sputnik Italia, 1920, 10.06.2021
Seguici su
Approvata risoluzione per la revoca temporanea dei brevetti, ma la richiesta dell'europarlamento non convince il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, che ha dichiarato: "Non è un proiettile d'argento contro il Covid-19".
L'Europarlamento ha adottato con 335 voti favorevoli, 263 contrari e 71 astenuti una risoluzione per chiedere la revoca temporanea della protezione dei diritti di proprietà intellettuale per i vaccini contro il Covid-19. La sospensione dei brevetti mira ad imprimere un'accelerazione sulla campagna globale di vaccinazione.
Il parlamento europeo chiede la deroga temporanea all'accordo Trips dell'Organizzazione Mondiale del Commercio (OCSE) e nelle risoluzione sostiene che "le licenze volontarie (quando lo sviluppatore di un vaccino decide a chi e a quali condizioni può essere concesso il brevetto per consentirne la produzione) e i trasferimenti di know-how e tecnologie verso Paesi con capacità di produzione di vaccini sono la via da seguire per rafforzare e accelerare il produzione a lungo termine".

Accesso ai vaccini

L'obiettivo è quello di migliorare a livello globale l'accesso al vaccino, soprattutto per i Paesi più poveri, nonché affrontare i vincoli nella produzione mondiale e le carenza nelle forniture. Gli eurodeputati chiedono la rimozione degli "ostacoli all’esportazione e sostituire il proprio meccanismo di autorizzazione all’esportazione con requisiti di trasparenza sull’esportazione", in particolare a Stati Uniti e Regno Unito che dovrebbero "porre fine immediatamente al divieto di esportazione di vaccini e materie prime".
Ricordando che attualmente solo una piccola frazione degli 11 miliardi di dosi necessarie a vaccinare il 70% della popolazione mondiale è stata prodotta, la risoluzione chiede il sostegno della vaccinazione in Africa e del programma Covax dell'Oms.

Trasparenza dei contratti

Infine gli europarlamentari chiedono che i futuri accordi di acquisto anticipato siano resi pubblici e includano requisiti di trasparenza, soprattutto se riguardano i cosiddetti vaccini di nuova generazione.

Le dichiarazioni di Charles Michel

Il presidente del Consiglio europeo alla vigilia del vertice del G7 ha dichiarato che la questione dei diritti di proprietà intellettuale sarà probabilmente oggetto di discussione del summit, che inizia venerdì.
Tuttavia anche se "la rinuncia al brevetto potrebbe sembrare buona", non è "una pallottola d'argento", ha dichiarato Michel.
"L'accordo Trips - ha continuato - offre già flessibilità e vogliamo concentrarci su proposte concrete, come la promozione di licenze volontarie e trasferimenti di conoscenze e la condivisione dei brevetti a condizioni concordate".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала