Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Seconda dose vaccino Covid in vacanza, generale Figliuolo autorizza le Regioni

© AFP 2021 / Alberto PizzoliColosseo deserto a Roma
Colosseo deserto a Roma - Sputnik Italia, 1920, 09.06.2021
Seguici su
Vacanze salve e con essa la campagna vaccinale durante l'estate. Il generale Figliuolo autorizza le regioni a somministrare il vaccino ai turisti italiani che si spostano tra regioni.
Le Regioni, attraverso la Conferenza, hanno chiesto al generale Figliuolo “la possibilità di essere ancor più flessibile e dare la facoltà di fare anche in casi particolari la seconda dose in vacanza. Ho appena firmato la risposta: per la struttura va bene, ci organizzeremo e faremo gli opportuni bilanciamenti logistici delle dosi”, ha riferito in qualità di Commissario per l'Emergenza a Radio 24
“Dal punto di vista dei flussi informativi le procedure sono già state limate, ora le Regioni le dovranno mettere in pratica”, aggiunge il generale.
Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, su Facebook ha reso nota la notizia che è arrivata la lettera del generale che autorizza le regioni a fare i vaccini in vacanza.

Durata del vaccino

Per quanto riguarda la durata del vaccino, il generale dice di non sapere quanto durerà la copertura vaccinale e per questo motivo si ragiona come se “durasse un anno”.
Ma il Commissario aggiunge anche che sono state messe le mani avanti, e quindi “abbiamo già opzionato di concerto con l'Unione europea, una quantità tale di vaccini, per coprire tutta la popolazione con un ulteriore dose ed anche con una robusta riserva”.
L’eventuale richiamo, spiega il generale, non avverrà presumibilmente negli hub vaccinali ma presso gli ospedali, i medici di base, le farmacie, i punti vaccinali aziendali.
il Ministro della Salute Roberto Speranza - Sputnik Italia, 1920, 08.06.2021
Speranza: "Abbiamo la certezza che il vaccino funzioni"

Vacciniamo fino ai 12, poi si vedrà

Per ora l’orizzonte di vaccinazione è la popolazione fino a 12 anni come previsto dalle autorizzazioni delle autorità sanitarie. Già questa possibilità consentirà di coprire “gran parte degli studenti”, afferma il Commissario responsabile della campagna vaccinale.
“Infine non è detto che non arrivino ulteriori autorizzazioni per arrivare ai 6 anni”.
L’obiettivo è riaprire la scuola in sicurezza e in presenza dice il generale Figliuolo e per farlo serve vaccinare la popolazione scolastica.
Una volta fatto questo si riprenderà con il tracciamento e il diradamento, perché saranno più semplici e meno onerosi da attuare.
E poi avvisa: “All’inizio del prossimo anno scolastico sarà necessaria ancora la mascherina insieme ad ulteriori misure per mitigare i rischi”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала