Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

"Rappresenta colonialismo": studenti di Oxford rimuovono foto della regina, la preside li sostiene

© REUTERS / Paul HackettLa regina della Gran Bretagna Elisabetta II
La regina della Gran Bretagna Elisabetta II - Sputnik Italia, 1920, 09.06.2021
Seguici su
La ex preside del Magdalen College di Oxford, Dinah Rose, ha difeso i suoi studenti diplomati che di recente hanno votato per togliere la rappresentazione della regina Elisabetta II dalla loro sala comune.
L’avvocatessa Britannica Dinah Gwen Lison Rose, classe ’65, Vice Giudice dell'Alta Corte e preside del Magdalen College di Oxford fino all’anno scorso, ha difeso gli studenti che hanno votato per rimuovere l’immagine della regina dalla loro sala comune, dopo che il Segretario di Stato per l’Istruzione, Gavin Williamson, aveva definito l’iniziativa “assurda”.
“Che degli studenti di Oxford rimuovano un'immagine della Regina è semplicemente assurdo. È il capo dello Stato e un simbolo di ciò che c'è di meglio nel Regno Unito. Durante il suo lungo regno ha lavorato instancabilmente per promuovere i valori britannici di tolleranza, inclusività e rispetto in tutto il mondo", ha affermato Williamson.
Per alcuni studenti tuttavia, l'immagine della corona rappresenta la recente storia coloniale del Regno Unito e la Rose ha difeso i suoi ex studenti twittando un post a difesa di questi, tutti membri dell'organizzazione Middle Common Room (MCR) del college, che hanno votato in rappresentanza degli studenti laureati.
La ex preside del Magdalen College, istituzione per altro storica britannica fondata nel 1458 da Enrico VI, ha suggerito che la rimozione della raffigurazione, acquistata dagli studenti stessi diversi anni fa, fosse “una decisione loro e non del College in quanto tale”. Ha anche spiegato che la Middle Common Room non rappresenta il College e la Magdalen "sostiene fortemente" il dibattito politico, la libertà di parola e il diritto all'autonomia dell'organizzazione.
"Essere uno studente significa più che studiare. Riguarda l'esplorazione e il dibattito sulle idee. A volte si tratta di provocare la vecchia generazione. Sembra che non sia così difficile da fare in questi giorni", ha detto Rose nella sua serie di tweet.
In particolare, le osservazioni del segretario all'istruzione arrivano dopo che il governo del Regno Unito ha proposto una nuova legge sulla libertà di parola a maggio che darebbe il diritto di chiedere un risarcimento attraverso i tribunali qualora i doveri sulla libertà di parola di un'istituzione o di un sindacato studentesco vengano violati.
Mentre il governo ritiene che la legislazione assicurerà che il personale universitario si sentirà più al sicuro nel presentare opinioni controverse o impopolari, gli oppositori suggeriscono che il disegno di legge è semplicemente una duplicazione della legislazione esistente e non rappresenterà altro che la creazione di una burocrazia ridondante e non necessaria per le università.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала