Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il Parlamento UE approva il green pass nell’Unione Europea

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaScannerizzazione di un pass magnetico
Scannerizzazione di un pass magnetico - Sputnik Italia, 1920, 09.06.2021
Seguici su
Green pass europeo digitale ad un passo dalla sua piena approvazione, dopo il sì dell'europarlamento spetta al Consiglio Europeo dare l'assenso definitivo.
Il green pass è sempre più una realtà nell’Unione Europea, dopo l’approvazione da parte del Parlamento Europeo che porta a completamento l’iter legislativo di una norma prevista per facilitare gli spostamenti dei cittadini UE all’interno dello spazio e contribuire alla ripresa economica.
Il green pass dovrà ora essere definitivamente approvato dal Consiglio Europeo prima di poter essere recepito dai singoli Stati membri dell’UE.
La plenaria del Parlamento UE ha approvato questa mattina il regolamento UE sul certificato Covid digitale (green pass) con 546 voti a favore, soltanto 93 contrari e 51 astenuti.

Come sarà distribuito il green pass

Il certificato sarà rilasciato gratuitamente dalle autorità nazionali preposte, ed è previsto in modalità digitale o cartaceo con un codice QR per la sua verifica da parte dei servizi di controllo.

Il documento ha lo scopo di attestare che una persona è vaccinata contro il coronavirus, o che ha effettuato un tampone di recente risultato negativo, oppure che è guarita dall’infezione.

Nei fatti i certificati sono 3 distinti, ma il cittadino europeo riceverà quello che rispecchia la sua condizione. Quindi il vaccinato otterrà il green pass dal quale risulta l’avvenuta vaccinazione, il cittadino guarito dal Covid-19 riceverà il green pass relativo alla sua condizione di guarito dalla malattia.
Il certificato è valido in tutta l’Unione Europea e nei confronti dei paesi terzi che hanno o che sottoscriveranno una convenzione con la Commissione europea.
La validità del certificato è di 12 mesi e non costituirà documento di viaggio, né tanto meno costituirà una condizione preliminare per la libera circolazione.

I vantaggi per chi viaggia con il green pass

Il green pass lo si può considerare una “spinta gentile” verso la vaccinazione perché gli eurodeputati sono giunti ad un accordo chiave, secondo il quale chi si sposta all’interno dell’UE con questo certificato non potrà essere sottoposto a restrizioni come quarantene, autoisolamento o ulteriori test, "a meno che non siano necessarie e proporzionate per salvaguardare la salute pubblica".
Va da sé che chi viaggerà sprovvisto del green pass europeo dal primo di luglio, avrà qualche difficoltà in più a viaggiare all’interno dell’Unione Europea.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала