Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Genova, donna 34enne vaccinata con AstraZeneca ricoverata in terapia intensiva

© Sputnik . Gustavo Valiente / Vai alla galleria fotograficaIl vaccino AstraZeneca
Il vaccino AstraZeneca - Sputnik Italia, 1920, 09.06.2021
Seguici su
Sono in corso accertamenti su di una donna di 34 anni che si è presentata in ospedale lamentando mal di testa a seguito della somministrazione del Vaxzevria, ha le piastrine basse.
Lo scorso 27 di maggio una donna di 34 anni di Savona è stata vaccinata con la prima dose di AstraZeneca, ed ora risulta ricoverata in terapia intensiva presso l'Ospedale Policlinico San Martino di Genova dove sono in corso accertamenti.
A riferire la notizia è una comunicazione della Regione Liguria, come riportato dall’agenzia di stampa Ansa.
“La donna, savonese, mentre si trovava al lavoro nel Tigullio ha avvertito un forte mal di testa e si è recata autonomamente presso l'Ospedale Policlinico San Martino”, spiega il comunicato.
Secondo i primi esami effettuati presso il Pronto soccorso del nosocomio, è emerso un livello basso di piastrine nel sangue.
La donna ha riferito ai sanitari di essere stata vaccinata ad Alassio (Savona) il giorno 27 maggio scorso ricevendo il Vaxzevria di AstraZeneca.
La notte scorsa la donna "è stata sottoposta a fibrinolisi di alcuni trombi presenti nella parte venosa del circolo epatico con buoni risultati. Attualmente la paziente è ricoverata in terapia Intensiva in respiro spontaneo. È in terapia anticoagulante e verrà sottoposta a precauzionali indagini angiografiche del circolo cerebrale. Permanendo la situazione di basso livello ematico di piastrine nel sangue, la paziente necessita di monitoraggio presso la Terapia Intensiva", secondo il Policlinico.
In Italia e nel mondo non è la prima volta che si registrano casi di reazione grave avversa dopo la vaccinazione contro il Covid con il preparato della casa farmaceutica anglo-svedese AstraZeneca. L'Ema ha successivamente ammesso l'esistenza di un nesso tra la coagulazione anomala del sangue e il vaccino di AstraZeneca, pur rilevando che i benefici dell'immunizzazione dal coronavirus con questo siero superano di gran lunga i rischi.

Altri casi recenti

Presso l’ospedale San Martino di Genova è ricoverata una ragazza di 18 anni per trombosi cerebrale.
Restano gravi le condizioni di Irene Cervelli, l’impiegata di 41 anni di Segromigno in Piano colpita da un Ictus venerdì scorso. Il 27 maggio scorso aveva ricevuto la prima dose del vaccino Vaxzevria di AstraZeneca, e nove giorni dopo l’evento che ora la tiene in bilico nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Cisanello.

La richiesta dei medici vaccinatori di Genova

Proprio a Genova un gruppo di 24 medici vaccinatori volontari avevano richiesto lo stop della somministrazione del vaccino Vaxzevria nella popolazione sotto i 55 anni come raccomandato dall’Aifa e di cessare gli open day con i vaccini AstraZeneca e Janssen nella popolazione giovane perché i rischi sono superiori ai benefici.
In particolare si sottolineava come fossero le donne le più colpite.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала