Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, il rilascio del green pass potrebbe creare caos negli aeroporti - esperto

© Sputnik . Press Service of the Moscow Department of Health / Vai alla galleria fotograficaIl personale medico si prepara a controllare i passeggeri all'aeroporto Sheremetyevo nei pressi di Mosca, Russia
Il personale medico si prepara a controllare i passeggeri all'aeroporto Sheremetyevo nei pressi di Mosca, Russia - Sputnik Italia, 1920, 09.06.2021
Seguici su
Il rilascio di certificati o passaporti COVID potrebbe causare il caos negli aeroporti e in altri snodi di trasporto, poiché il personale dovrà verificare la validità di più documenti. Lo ha affermato Robert Steffen, professore di epidemiologia all'Università di Zurigo e consulente dell'OMS.
Il certificato digitale dell'UE che indica se una persona è risultata negativa al COVID-19, si è ripresa dalla malattia o è stata vaccinata contro il virus sarà rilasciato a luglio.
Tuttavia Steffen, che ha parlato con 'Sputnik' a margine del Forum economico internazionale di San Pietroburgo, ha affermato che anche altre organizzazioni, come l'International Air Transport Association (IATA), hanno creato i propri certificati sanitari digitali.

"In realtà, mi aspetto un caos totale. Questo piano dell'Unione Europea per emettere un certificato è molto buono, ma sono a conoscenza di circa tre dozzine di piani simili. Permettetemi di ricordarvi che anche la IATA emette un certificato e poi ci sono le singole compagnie aeree", ha detto Steffen a 'Sputnik, aggiungendo che, a loro volta, tutti i Paesi rilasciano certificati cartacei e passaporti elettronici - oltre al fatto che anche i centri di vaccinazione rilasciano i propri.

"Se penso a questi poveri impiegati nei registri aeroportuali che devono capire se un certificato di questo tipo è legittimo o meno, non li invidio", ha aggiunto.
Tuttavia l'epidemiologo ha affermato che le persone vaccinate possono generalmente viaggiare in sicurezza, dato il loro basso rischio di sviluppare forme gravi di COVID-19 anche se infette.
Steffen ritiene inoltre fondamentale riprendere i viaggi internazionali per sostenere i Paesi che dipendono in gran parte dal settore del turismo.

Pazienti guariti con una dose di vaccino mRNA

Steffen ha inoltre osservato che l'immunità delle persone che si sono riprese dal COVID-19 e hanno ricevuto una dose del vaccino mRNA (mRNA, per l'acronimo di questa tecnologia basata sull'RNA messaggero delle cellule) come quelli di Pfizer e Moderna potrebbe durare diversi anni.
"Dobbiamo riconoscere il fatto che ci sono buone ragioni per credere che coloro che si sono ripresi dal COVID-19 e hanno ricevuto una dose del vaccino di tipo mRNA possano essere protetti per un lungo periodo, probabilmente molti anni", ha affermato Steffen.
L'epidemiologo ha anche evidenziato l'efficacia di questo tipo di vaccino contro le nuove varianti del coronavirus che si sono diffuse nel mondo, sottolineando tuttavia l'importanza di "discutere le dosi di richiamo" per qualsiasi tipo di vaccino esistente.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала