Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaccino AstraZeneca, Associazione Coscioni chiede stop sui giovani

© REUTERS / MARKO DJURICAIl vaccino AstraZeneca
Il vaccino AstraZeneca - Sputnik Italia, 1920, 08.06.2021
Seguici su
Si moltiplicano gli appelli affinché non si prosegua sulla strada degli Open Day vaccinali rivolti ai giovani per somministrare AstraZeneca e Janssen, i due vaccini adenovirali.
L’associazione Coscioni, che si batte per la legalizzazione dell’eutanasia, questa volta si schiera a favore della vita e chiede di “fermare le vaccinazioni di giovani con AstraZeneca e Johnson & Johnson” poiché “nei soggetti under 30 che non abbiano comorbidità il rischio supera il beneficio del vaccino, ed è sufficiente a sconsigliare la vaccinazione, in accordo alle raccomandazioni Aifa”, scrivono.
A chiederlo al Governo sono anche scienziati ed accademici che si riconoscono nell'associazione per la libertà sulla ricerca scientifica Luca Coscioni, i quali invitano a “sospendere immediatamente” la somministrazione in questa fascia di età “a causa dei documentati rischi”.
L’appello è firmato da Filomena Gallo e da Marco Cappato, rispettivamente segretario e tesoriere dell’associazione.

“L’appello si fa particolarmente urgente in occasione degli open days aperti a tutte le fasce di età, compresi maturandi, che si stanno tenendo in tutta Italia, infrangendo le raccomandazioni dell'Aifa di riservare il vaccino AstraZeneca agli ultrasessantenni”, Si legge nella lettera aperta.

“I vaccini a vettore adenovirale, possono causare in soggetti predisposti la trombosi venosa trombocitopenica, un effetto collaterale raro che può avere esito fatale”, si ricorda.
“La fascia di età più a rischio è quella dai 20 ai 55 anni, soprattutto individui di sesso femminile” proseguono ricordando che l'iniziativa degli open days AstraZeneca e Jansssen, “sta riscuotendo grande successo, ma non è nel miglior interesse dei giovani”, ritengono.
Il vaccino AstraZeneca - Sputnik Italia, 1920, 07.06.2021
Genova, magistratura vuole far luce su caso 18enne ligure grave dopo vaccino
Hanno firmato la lettere anche il co-presidente Michele De Luca, direttore del Centro di Medicina Rigenerativa Stefano Ferrari dell'Università di Modena e Reggio Emilia; Valeria Poli, presidente Società Italiana Biofisica e Biologia Molecolare; Gilberto Corbellini, ordinario di storia della medicina e docente di bioetica presso La Sapienza l'Università di Roma; Anna Rubartelli, docente di Biologia Cellulare e Molecolare; Gennaro Ciliberto, presidente Federazione Italiana Scienze della Vita (Fisv); le immunologhe Anna Mondino e Giulia Casorati.

La lettera dei 24 medici di Genova

A Genova 24 giovani medici volontari per la campagna vaccinale giorni fa avevano chiesto apertamente di non somministrare più AstraZeneca e Janssen alle giovani e ai giovani poiché ritengono che nel loro caso i rischi superino i benefici.
In questo caso il presidente dell’Ordine dei medici di Genova ha minacciato un procedimento disciplinare.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала