Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Speranza: "Abbiamo la certezza che il vaccino funzioni"

© Foto : Agenzia Nova / Marco Minnail Ministro della Salute Roberto Speranza
il Ministro della Salute Roberto Speranza - Sputnik Italia, 1920, 08.06.2021
Seguici su
Nonostante le polemiche legate agli Open Day vaccinali per i più giovani, il ministro si è dichiarato favorevole alla vaccinazione per tutte le fasce di età, bambini compresi.
"Noi abbiamo la certezza che il vaccino funzioni e sia efficace e sicuro. Io ho molta fiducia sia nell'Ema che nell'Aifa, e ci sono rarissimi casi riscontrati di reazioni avverse. Li stiamo continuando a studiare ma non può essere messo in discussione il loro effetto assolutamente positivo", ha detto il Ministro della Salute a 'Dimartedì', in onda questa sera su La7.
Speranza ha risposto così a una domanda sulle polemiche sollevate da alcuni esperti sugli Open Day con il vaccino AstraZeneca anche per i più giovani, dopo il caso di una ragazza 18enne finita in condizioni gravi all'ospedale San Martino di Genova per una trombosi cerebrale.
Nonostante tutto per il ministro è "bello vedere in questi giorni tanti giovani in fila per vaccinarsi, il segnale di un paese che vuole ripartire".

"È giusto continuare a verificare e controllare a studiare tutti i casi avversi ma il messaggio di fondo non può che essere netto e semplice: i vaccini sono e restano l'arma fondamentale che abbiamo per chiudere questa stagione così drammatica", ha dichiarato, citato dall'Adnkronos.

A sostegno della sua tesi il ministro ha chiamato in causa il calo dei decessi, poiché "da qualche settimana siamo sotto i 100, ma per me il giorno più bello sarà quando avremo zero decessi. Aspetto quel giorno con tutta l'ansia possibile".
Nonostante i numeri positivi l'esponente di LeU ha comunque come sempre invitato alla prudenza "perché il virus ancora circola, abbiamo numeri che non possono essere sottovalutati e numeri di casi che dicono che il virus ancora c'è. Quindi l'uso della mascherina, il lavaggio delle mani e il distanziamento sono regole che ancora per un po' dobbiamo conservare, perché ci aiutano a gestire questa fase di transizione".
A tal proposito il Ministro della Salute ha difeso le misure di riapertura graduale.
"La gradualità' delle misure ha portato finora dei risultati positivi. Non dobbiamo fare il passo troppo lungo perché rischieremmo di pagare prezzo. Rispetto all'anno scorso c'è una differenza: l'anno scorso i risultati erano quelli effetto di un lockdown totale, quest'anno abbiamo fatto dei lockdown a zone ma la vera differenza di quest'anno è che c'è il vaccino, che è il vero game changer", ha detto.
Speranza si è detto favorevole anche alla vaccinazione dei bambini, "soprattutto se pensiamo a settembre, alla riapertura delle scuole".
"Un vaccino fatto a una persona di quell'età mette in sicurezza i giovani ma al tempo stesso tutte le persone più fragili e più anziane con cui si entra in contatto. E se vogliamo combattere davvero questo virus e davvero contenerlo è giusto vaccinare le generazioni di età anagrafica molto più bassa", il suo pensiero.
Vaccino astrazeneca - Sputnik Italia, 1920, 08.06.2021
AZ, insegnante morte a Gela, i legali si oppongono alla chiusura del caso: si interroghi sui rischi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала