Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

No all’utero in affitto, Forza Italia lancia la campagna per la raccolta firme

© Sputnik . Mikhail Beznosov / Vai alla galleria fotograficaDonna incinta
Donna incinta - Sputnik Italia, 1920, 08.06.2021
Seguici su
Forza Italia parte da Roma con una campagna per dire di no alla pratica dell'utero in affitto. Il 10 giugno al via una raccolta firme tra le donne di ogni credo e appartenenza politica, aperta anche agli uomini.
Il senatore Maurizio Gasparri e Olimpia Tarzia responsabile della Consulta Famiglia Bioetica e Diritti Umani di Forza Italia per Roma Capitale, presenteranno al Senato una iniziativa di raccolta firme per dire no alla pratica dell’utero in affitto.
La raccolta firme partirà giovedì 10 gennaio a seguito di una conferenza stampa presso la sala Caduti di Nassiriya del Senato della Repubblica.
Il tema più ampio della conferenza si incentrerà sulla tutela sociale della maternità, scrive Olimpia Tarzia.
L’obiettivo è proporre “politiche che contrastino il drammatico calo demografico che sta vivendo l'Italia e altresì proporre politiche che favoriscano la cultura della maternità.”
Ecco perché “nel corso della conferenza stampa sarà illustrata la campagna 'Mamma è bello', di cui” Tarzia è presidente del Comitato nazionale.
L’iniziativa riguarderà la città di Roma nei prossimi giorni. Saranno infatti costituiti comitati di Municipio e di ambiente al fine di “sensibilizzare l'universo femminile e lanciare un messaggio di fiducia e speranza nel futuro”, spiega Tarzia di Forza Italia.
Nel corso della conferenza stampa saranno illustrate proposte che possano riguardare le realtà istituzionali, culturali e sociali della Capitale.
L’incontro sarà anche una occasione per ribadire “la netta contrarietà alla disumana pratica dell'utero in affitto – prosegue Olimpia Tarzia – contro la quale proprio da Roma partirà una raccolta di firme”.
E rivolgendosi alle donne in particolare afferma: “Si tratta di una battaglia di civiltà che confido possa vederci tutte unite, donne di ogni credo e parte politica, libere dall'ideologia, intellettualmente oneste e decise a combattere a fianco di quelle che non hanno voce!”
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала