Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Leader Boko Haram ucciso per ordine diretto di ISIS

© REUTERS / Emmanuel BraunStop Boko Haram
Stop Boko Haram - Sputnik Italia, 1920, 08.06.2021
Seguici su
Lo Stato Islamico ha ordinato la morte di Abubakar Shekau a causa delle preoccupazioni per la presa di mira indiscriminata dei 'credenti'.
La morte del leader del gruppo militante islamista nigeriano Boko Haram è stata confermata da una fazione estremista rivale che ha detto di aver effettuato l'uccisione per ordine diretto della leadership dello Stato Islamico a migliaia di chilometri di distanza in Medio Oriente.
Abubakar Shekau, uno dei leader più famigerati dei gruppi militanti islamici in tutto il mondo, è morto il mese scorso dopo aver fatto esplodere un ordigno mentre veniva inseguito dai combattenti della Provincia dell'Africa Occidentale dello Stato Islamico (Iswap). I combattenti dell'Iswap hanno assaltato la foresta di Sambisa, una fitta fascia boschiva strategicamente importante nel nord-est della Nigeria, che era la base di Shekau.
La sua morte ha al contempo appagato e messo in imbarazzo i servizi di sicurezza nigeriani e internazionali, che hanno trascorso un decennio dedicando enormi risorse alla caccia a Shekau.
L'operazione contro Shekau su ordine diretto della leadership dell'ISIS in Medio Oriente, preoccupata per il targeting indiscriminato di Boko Haram nei confronti dei "credenti", sottolinea la continua portata globale del gruppo attraverso i suoi affiliati e la possibilità di un'ulteriore espansione in Africa.
Militari nigeriani con una bandiera di Boko Haram - Sputnik Italia, 1920, 28.07.2017
Nigeria: più di 50 morti per attacco di guerriglieri di Boko Haram
Le fazioni estremiste islamiche in tutto il Sahel hanno intensificato gli attacchi negli ultimi mesi, portando nuovi livelli di violenza in alcune regioni. Più di 120 abitanti locali sono morti in un attacco in Burkina Faso la scorsa settimana in uno dei massacri più sanguinosi mai registrati. Nessun gruppo ne ha rivendicato la responsabilità.
Su un nastro audio ottenuto da Humangle, un rispettato sito di notizie locale con forti contatti tra insorti e agenzie antiterrorismo, si sente il leader dell'Iswap, Abu Musab al-Barnawi dire ai seguaci che la morte di Shekau è arrivata in risposta agli ordini del nuovo leader dello Stato Islamico, Abu Ibrahim al-Hashimi al-Qurashi.
"[Shekau] era una persona che ha commesso un terrorismo inimmaginabile. Quanti ne ha sprecati? Quanti ne ha uccisi? Quanti ne ha terrorizzati? Ma Allah lo ha lasciato in pace e gli ha allungato la vita. Quando è giunto il momento, Allah ha dispiegato dei soldati coraggiosi dopo aver ricevuto ordini dal leader dei credenti", ha detto, secondo un rapporto sul sito Humangle.
La fazione di al-Barnawi si è staccata da Boko Haram nel 2016 a seguito di dispute personali, religiose e strategiche. La fazione fu adottata in seguito dalla leadership dello Stato Islamico in Iraq e Siria come sua affiliata nell'area dopo che Shekau si dimostrò impossibile da controllare.
Barnawi, che è visto come un moderato relativo tra i leader estremisti della regione, aveva ricevuto il ruolo di leadership da una "missione di audit" inviata dal Medio Oriente dall'ISIS all'inizio di quest'anno, ha detto Vincent Foucher, esperto di estremismo islamico in Nigeria con l'International Crisis Group, citato da The Guardian.
Moneta svedese e danese - Sputnik Italia, 1920, 18.12.2020
Isis, terroristi in Siria con i sussidi della Svezia
Shekau inizialmente fuggì dall'attacco alla foresta di Sambisa, nascondendosi dai combattenti dell'Iswap per cinque giorni, ha detto Barnawi nella sua dichiarazione. Quando fu trovato, Shekau fuggì di nuovo, fu catturato ancora una volta e poi rifiutò un'offerta di arrendersi.
Anche se si pensa che la maggior parte dei suoi seguaci si sia sciolta o abbia cambiato alleanza, almeno una delle varie fazioni che hanno costituito Boko Haram sta resistendo all'autorità di Barnawi.
Shekau è ritenuto responsabile dell'uso di giovani donne e ragazze come kamikaze e del rapimento di 300 studentesse da un college nel 2014, in un incidente che ha fatto notizia a livello globale. La sua imprevedibilità e la sua tendenza verso le strategie più estreme e violente spiegano gli ordini dati per la sua eliminazione.
La morte dell'ex ragazzo di strada lascia Iswap come gruppo estremista islamico senza rivali nella regione del bacino del lago Ciad.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала