Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Giornata Mondiale degli Oceani 2021: pesce rana dipinto e le altre mostruose creature degli abissi

Seguici su
L’8 giugno celebriamo la Giornata Mondiale degli Oceani. La Giornata è stata istituita l'8 giugno del 1992 a Rio de Janeiro, durante il Vertice sull’ambiente, ma dal 2008 è riconosciuta anche dalle Nazioni Unite.
La vita e sussistenza (Life and Livelihoods) è il tema della Giornata mondiale degli oceani 2021, che per il secondo anno verrà festeggiato in maniera virtuale a causa della situazione pandemica. Si è appena aperto dalle Nazioni Unite anche il Decennio delle scienze del Mare per lo sviluppo sostenibile che appunto si è posto l’obiettivo globale di "conservare e utilizzare in modo sostenibile gli oceani, i mari e le risorse marine ” entro il 2030.
Purtroppo però i nostri oceani sono minacciati dal riscaldamento globale che aumenta la temperatura del mare mettendo a rischio l’ecosistema marino. L’acidificazione delle acque marine causata dai crescenti livelli di CO2 sta danneggiando anche i molluschi e le barriere coralline, mentre il depauperamento delle risorse ittiche sta nuocendo all’equilibrio dei nostri ecosistemi. Anche la nostra dipendenza dalla plastica monouso, così come i milioni di microplastiche che vengono rilasciati dai nostri indumenti, costituiscono una grave minaccia per le creature marine.
© AP Photo / Robert F. Bukaty

Lactoria cornuta, conosciuto comunemente come pesce scatola cornuto è un pesce d'acqua marina appartenente alla famiglia degli Ostraciidae.

Lactoria cornuta, conosciuto comunemente come pesce scatola cornuto è un pesce d'acqua marina appartenente alla famiglia degli Ostraciidae. - Sputnik Italia
1/15

Lactoria cornuta, conosciuto comunemente come pesce scatola cornuto è un pesce d'acqua marina appartenente alla famiglia degli Ostraciidae.

© Depositphotos / Daniel Lamborn

Il cavalluccio marino è presente nel Mar Mediterraneo, nell'Oceano Atlanticoorientale dal Golfo di Guinea, presso le Isole Canariefino alle Isole britanniche meridionali. Spesso è reperibile intorno ai 10 metri di profondità, in prossimità di alghe o di Posidonia oceanica a cui si appiglia con la coda.

Il cavalluccio marino è presente nel Mar Mediterraneo, nell'Oceano Atlanticoorientale dal Golfo di Guinea, presso le Isole Canariefino alle Isole britanniche meridionali. Spesso è reperibile intorno ai 10 metri di profondità, in prossimità di alghe o di Posidonia oceanica a cui si appiglia con la coda. - Sputnik Italia
2/15

Il cavalluccio marino è presente nel Mar Mediterraneo, nell'Oceano Atlanticoorientale dal Golfo di Guinea, presso le Isole Canariefino alle Isole britanniche meridionali. Spesso è reperibile intorno ai 10 metri di profondità, in prossimità di alghe o di Posidonia oceanica a cui si appiglia con la coda.

© AFP 2021 / Lillian Sumanrumpha

Il Dardanus megistos, il granchio eremita a macchie bianche, è una specie di granchio eremita appartenente alla famiglia Diogenidae.

Il Dardanus megistos, il granchio eremita a macchie bianche, è una specie di granchio eremita appartenente alla famiglia Diogenidae. - Sputnik Italia
3/15

Il Dardanus megistos, il granchio eremita a macchie bianche, è una specie di granchio eremita appartenente alla famiglia Diogenidae.

© AFP 2021 / Lillian Suwanrumpha

Il ciclide flowerhorn è un ibrido creato alla fine del XX secolo in Asia partendo da due specie di ciclidi del genere Amphilophus. Il loro nome, letteralmente "corno fiorito", descrive perfettamente l'aspetto fisico di questo pesce non esistente in natura.

Il ciclide flowerhorn è un ibrido creato alla fine del XX secolo in Asia partendo da due specie di ciclidi del genere Amphilophus. Il loro nome, letteralmente "corno fiorito", descrive perfettamente l'aspetto fisico di questo pesce non esistente in natura. - Sputnik Italia
4/15

Il ciclide flowerhorn è un ibrido creato alla fine del XX secolo in Asia partendo da due specie di ciclidi del genere Amphilophus. Il loro nome, letteralmente "corno fiorito", descrive perfettamente l'aspetto fisico di questo pesce non esistente in natura.

© Depositphotos / accept001

I tetraodontidi sono una famiglia di pesci ossei d'acqua dolce e salata, appartenenti all'ordine Tetraodontiformes, conosciuti comunemente come pesci palla.

I tetraodontidi sono una famiglia di pesci ossei d'acqua dolce e salata, appartenenti all'ordine Tetraodontiformes, conosciuti comunemente come pesci palla. - Sputnik Italia
5/15

I tetraodontidi sono una famiglia di pesci ossei d'acqua dolce e salata, appartenenti all'ordine Tetraodontiformes, conosciuti comunemente come pesci palla.

© AFP 2021 / Janek Skarzynski

Un uomo visita l'Africarium, l'unico oceanario a tema dedicato esclusivamente all'esposizione della fauna africana, allo zoo di Wroclaw, il 19 novembre 2014.

Un uomo visita l'Africarium, l'unico oceanario a tema dedicato esclusivamente all'esposizione della fauna africana, allo zoo di Wroclaw, il 19 novembre 2014. - Sputnik Italia
6/15

Un uomo visita l'Africarium, l'unico oceanario a tema dedicato esclusivamente all'esposizione della fauna africana, allo zoo di Wroclaw, il 19 novembre 2014.

© AFP 2021 / Sam Yeh

Ambystoma mexicanum, comunemente chiamato axolotl o assolotto, è una salamandra neotenica che vive nel lago di Xochimilco, nei pressi di Città del Messico. È considerato una specie a rischio estremamente alto di estinzione in natura, per diversi fattori, tra quali sono la pesca, l'inquinamento e la perdita di habitat.

Ambystoma mexicanum, comunemente chiamato axolotl o assolotto, è una salamandra neotenica che vive nel lago di Xochimilco, nei pressi di Città del Messico. È considerato una specie a rischio estremamente alto di estinzione in natura, per diversi fattori, tra quali sono la pesca, l'inquinamento e la perdita di habitat. - Sputnik Italia
7/15

Ambystoma mexicanum, comunemente chiamato axolotl o assolotto, è una salamandra neotenica che vive nel lago di Xochimilco, nei pressi di Città del Messico. È considerato una specie a rischio estremamente alto di estinzione in natura, per diversi fattori, tra quali sono la pesca, l'inquinamento e la perdita di habitat.

© AFP 2021 / Tiziana Fabi

Una foto mostra un pesce esotico in un acquario nell'ambito di una mostra di specie esotiche di pesci, che invadono il Mar Mediterraneo e i fiumi d'Italia, il 17 aprile 2014 al Bioparco di Roma. Il Mediterraneo è il mare che accoglie il maggior numero di specie esotiche invasive, sia vegetali sia animali. Dall'apertura del canale di Suez, nel 1869, si calcola che oltre 400 specie marine (di cui 165 specie di pesci) siano transitate nel mare nostrum, arrivando sia direttamente sia per mezzo delle acque di zavorra delle navi.

Una foto mostra un pesce esotico in un acquario nell'ambito di una mostra di specie esotiche di pesci, che invadono il Mar Mediterraneo e i fiumi d'Italia, il 17 aprile 2014 al Bioparco di Roma. Il Mediterraneo è il mare che accoglie il maggior numero di specie esotiche invasive, sia vegetali sia animali. Dall'apertura del canale di Suez, nel 1869, si calcola che oltre 400 specie marine (di cui 165 specie di pesci) siano transitate nel mare nostrum, arrivando sia direttamente sia per mezzo delle acque di zavorra delle navi.  - Sputnik Italia
8/15

Una foto mostra un pesce esotico in un acquario nell'ambito di una mostra di specie esotiche di pesci, che invadono il Mar Mediterraneo e i fiumi d'Italia, il 17 aprile 2014 al Bioparco di Roma. Il Mediterraneo è il mare che accoglie il maggior numero di specie esotiche invasive, sia vegetali sia animali. Dall'apertura del canale di Suez, nel 1869, si calcola che oltre 400 specie marine (di cui 165 specie di pesci) siano transitate nel mare nostrum, arrivando sia direttamente sia per mezzo delle acque di zavorra delle navi.

© AFP 2021 / Loic Venance

Manta Bancroft è un genere di pesci cartilaginei appartenenti alla famiglia Myliobatidae. Sono i giganti della famiglia, raggiungendo dimensioni imponenti, fino a 6,7 metri di larghezza ed arrivando a pesare più di una tonnellata.

Manta Bancroft è un genere di pesci cartilaginei appartenenti alla famiglia Myliobatidae. Sono i giganti della famiglia, raggiungendo dimensioni imponenti, fino a 6,7 metri di larghezza ed arrivando a pesare più di una tonnellata. - Sputnik Italia
9/15

Manta Bancroft è un genere di pesci cartilaginei appartenenti alla famiglia Myliobatidae. Sono i giganti della famiglia, raggiungendo dimensioni imponenti, fino a 6,7 metri di larghezza ed arrivando a pesare più di una tonnellata.

CC BY 3.0 / Ezra Weller / Macropinna microstoma

Macropinna microstoma è un pesce marino appartenente alla famiglia Opisthoproctidae, unico rappresentante del genere Macropinna.

Macropinna microstoma è un pesce marino appartenente alla famiglia Opisthoproctidae, unico rappresentante del genere Macropinna. - Sputnik Italia
10/15

Macropinna microstoma è un pesce marino appartenente alla famiglia Opisthoproctidae, unico rappresentante del genere Macropinna.

© Depositphotos / ead72

La canocchia pavone, conosciuta anche come gambero mantide, mantide pavone, mantide dipinta o mantide Arlecchino, è un crostaceo d'acqua salata appartenente alla famiglia Odontodactylidae.

La canocchia pavone, conosciuta anche come gambero mantide, mantide pavone, mantide dipinta o mantide Arlecchino, è un crostaceo d'acqua salata appartenente alla famiglia Odontodactylidae. - Sputnik Italia
11/15

La canocchia pavone, conosciuta anche come gambero mantide, mantide pavone, mantide dipinta o mantide Arlecchino, è un crostaceo d'acqua salata appartenente alla famiglia Odontodactylidae.

© Depositphotos / Francesco Ricciardi

Il pesce rana dipinto si trova negli oceani Indiano e Pacifico. Non supera i 30 cm di lunghezza, vive in acque basse e calme, di solito intorno ai 15 metri di profondità. Ha denti molto sottili e trascorre gran parte della giornata immobile, aspettando le piccole prede. Molto vorace, non esita a mangiare pesci della sua stessa taglia.

Il pesce rana dipinto si trova negli oceani Indiano e Pacifico. Non supera i 30 cm di lunghezza, vive in acque basse e calme, di solito intorno ai 15 metri di profondità. Ha denti molto sottili e trascorre gran parte della giornata immobile, aspettando le piccole prede. Molto vorace, non esita a mangiare pesci della sua stessa taglia. - Sputnik Italia
12/15

Il pesce rana dipinto si trova negli oceani Indiano e Pacifico. Non supera i 30 cm di lunghezza, vive in acque basse e calme, di solito intorno ai 15 metri di profondità. Ha denti molto sottili e trascorre gran parte della giornata immobile, aspettando le piccole prede. Molto vorace, non esita a mangiare pesci della sua stessa taglia.

© AFP 2021 / STR / Oguzhan Kifci

Gli Exocoetidae, noti comunemente come pesci volanti o pesci rondine, sono una famiglia di pesci ossei appartenenti all'ordine Beloniformes

Gli Exocoetidae, noti comunemente come pesci volanti o pesci rondine, sono una famiglia di pesci ossei appartenenti all'ordine Beloniformes - Sputnik Italia
13/15

Gli Exocoetidae, noti comunemente come pesci volanti o pesci rondine, sono una famiglia di pesci ossei appartenenti all'ordine Beloniformes

© AFP 2021 / Christophe Archambault

Il pesce unicorno bruno è un pesce di acqua salata, appartenente alla famiglia degli Acanturidi. Oggi sono conosciute circa 16 specie di pesci unicorno, il cui habitat sono esclusivamente le acque tropicali degli oceani Indiano e Pacifico. Questi sono pesci abbastanza grandi. Raggiungono fino a 70 cm di lunghezza. La coda non ha una tacca, ma ha raggi estremi filiformi allungati. Sono dotati di una spina o di una chiglia appuntita.

Il pesce unicorno bruno è un pesce di acqua salata, appartenente alla famiglia degli Acanturidi. Oggi sono conosciute circa 16 specie di pesci unicorno, il cui habitat sono esclusivamente le acque tropicali degli oceani Indiano e Pacifico. Questi sono pesci abbastanza grandi. Raggiungono fino a 70 cm di lunghezza. La coda non ha una tacca, ma ha raggi estremi filiformi allungati. Sono dotati di una spina o di una chiglia appuntita. - Sputnik Italia
14/15

Il pesce unicorno bruno è un pesce di acqua salata, appartenente alla famiglia degli Acanturidi. Oggi sono conosciute circa 16 specie di pesci unicorno, il cui habitat sono esclusivamente le acque tropicali degli oceani Indiano e Pacifico. Questi sono pesci abbastanza grandi. Raggiungono fino a 70 cm di lunghezza. La coda non ha una tacca, ma ha raggi estremi filiformi allungati. Sono dotati di una spina o di una chiglia appuntita.

© Depositphotos / cascoly

Il pesce pappagallo del Mediterraneo è un pesce osseo marino appartenente alla famiglia degli Scaridae. I pesci pappagallo sono rappresentati da circa 80 specie. La loro distribuzione è quasi completamente tropicale, ad eccezione di un paio di specie che vivono nel mar Mediterraneo.

Il pesce pappagallo del Mediterraneo è un pesce osseo marino appartenente alla famiglia degli Scaridae. I pesci pappagallo sono rappresentati da circa 80 specie. La loro distribuzione è quasi completamente tropicale, ad eccezione di un paio di specie che vivono nel mar Mediterraneo. - Sputnik Italia
15/15

Il pesce pappagallo del Mediterraneo è un pesce osseo marino appartenente alla famiglia degli Scaridae. I pesci pappagallo sono rappresentati da circa 80 specie. La loro distribuzione è quasi completamente tropicale, ad eccezione di un paio di specie che vivono nel mar Mediterraneo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала