Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

“È quasi finita”: Capo della sanità norvegese sotto accusa per troppo ottimismo sulla pandemia

CC BY-SA 3.0 / Kjetil Ree / ommarøyIsola di Sommarøy, Norvegia
Isola di Sommarøy, Norvegia - Sputnik Italia, 1920, 08.06.2021
Seguici su
Il capo medico dell'Istituto norvegese di sanità pubblica, Preben Aavistland, uno dei più noti esperti di controllo delle infezioni del Paese, ha acceso un dibattito nazionale sulla fine della pandemia di COVID-19 attirando a sé molte critiche.
Il professionista della sanità pubblica ha paragonato la pandemia di COVID-19 a un incendio boschivo che sarebbe stato in gran parte estinto; il suo atteggiamento ha suscitato forti reazioni, comprese accuse di sabotaggio nei confronti degli sforzi del Governo.
“Beh, ecco la pandemia”, ha twittato Aavitsland, allegando un diagramma dei ricoveri ospedalieri che mostra come siano in forte riduzione.
In un successivo commento al quotidiano Verdens Gang, Aavitsland ha ammesso che questa affermazione è stata forse “un po' tagliente”, ma ha sostenuto che le cose “stanno andando molto bene” e che la Norvegia è “in volata finale” contro la pandemia.
“Qui in Norvegia la pandemia è quasi finita. Possiamo iniziare a prepararci per una vita quotidiana in cui il coronavirus ha pochissimo posto nelle nostre vite", ha spiegato Aavitsland a Verdens Gang.
“Sono pochissimi i ricoverati e ogni settimana vengono scoperte solo diverse migliaia di casi di infezione. I numeri stanno diminuendo rapidamente mentre sempre più persone vengono vaccinate. Vedremo alcuni piccoli focolai qua e là, ma sappiamo come fermarli", ha detto Aavitsland all'emittente nazionale NRK, confrontando la situazione con un incendio boschivo che è stato in gran parte estinto, con solo piccole sacche di focolai residui.

Reazioni avverse

La posizione di Aavitsland ha attirato dure critiche da parte delle autorità e dei colleghi professionisti medici con accuse non soltanto di eccesso di ottimismo.
La primo ministro Erna Solberg ha avvertito i suoi connazionali di non rilassarsi troppo e ha messo in guardia dall'ignorare le raccomandazioni.
“È importante non cantar vittoria prima del tempo. Le persone potrebbero iniziare a pensare di non aver bisogno di essere vaccinati o che non sia più necessario seguire le raccomandazioni delle autorità”, ha detto.
Espen Rostrup Nakstad, vicedirettore della sanità presso la direzione norvegese per la salute e gli affari sociali, ha affermato anch’egli che è troppo presto per dire che sia finita.
“Non c'è assolutamente motivo di rallegrarsi solo perché vediamo che il numero di ricoveri ospedalieri negli ospedali sta diminuendo in tutto il paese. Potrebbe non essere ancora del tutto finita. Solo il 22% della popolazione ha ricevuto entrambe le dosi di vaccino e sappiamo che la variante indiana, la variante delta, si sta ora diffondendo nel Regno Unito. Non avremo una protezione davvero buona finché più persone non avranno ricevuto entrambe le dosi", ha detto Nakstad.
Frode Forland, direttore del controllo delle infezioni presso l'Istituto nazionale di sanità pubblica, ha azzardato che la Norvegia potrebbe tornare alla vita normale in autunno. Tuttavia, ha avvertito di non sottovalutare i focolai locali durante l'estate e il pericolo di importazione di nuove infezioni da altri paesi più colpiti.
Mads Gilbert, capo del dipartimento di medicina d'urgenza presso l'ospedale universitario della Norvegia settentrionale e professore di medicina d'urgenza all'Università di Tromsø, è arrivato al punto di accusare Aavitsland di "sabotare" gli sforzi del governo.
“I conflitti di ruolo di alto livello sono molto distruttivi. Generano incertezza, ambiguità e confusione. Deve essere estremamente frustrante per i team sanitari locali che lavorano sodo ottenere questo tipo di doppia comunicazione dal top management nazionale", ha detto Gilbert a NRK.
Ad oggi, la Norvegia ha registrato oltre 140.000 casi di COVID-19, con meno di 800 decessi. Meno del 40% della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала