Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il ricordo di Epifani: "Era un sindacalista gentiluomo"

Guglielmo Epifani - Sputnik Italia, 1920, 07.06.2021
Seguici su
Così l'ex segretario della Cisl, Savino Pezzotta, e l'ex ministro del Lavoro Maurizio Sacconi, sentiti da Sputnik Italia, descrivono Guglielmo Epifani, l'ex sindacalista e segretario del Pd, scomparso oggi all'età di 71 anni.
“Mi scusi ma sono un po’ emozionato, non sapevo nulla”. Esordisce così, contattato al telefono da Sputnik Italia, Savino Pezzotta, segretario della Cisl negli anni 2000, gli stessi in cui Guglielmo Epifani guidava la Cgil. Non ha ancora appreso della scomparsa del sindacalista ed ex segretario del Pd, venuto a mancare oggi dopo essere stato ricoverato d’urgenza la settimana scorsa per un’embolia polmonare.

Savino Pezzotta: "Epifani sindacalista attento e un grande riformista"

“Ho un bel ricordo di Guglielmo, con il quale ho lavorato dopo gli scontri e le rotture che avevamo avuto quando alla guida della Cgil c’era Sergio Cofferati”, racconta. “Con Epifani - continua il sindacalista - recuperammo un bel rapporto di attenzione e collaborazione”. “Lo ricordo come una persona attenta, un vero riformista”, va avanti Pezzotta.

Descrive il deputato scomparso come “un grande segretario della Cgil” e “uno dei sindacalisti più attenti di quel periodo”.

“È stato sempre - assicura il sindacalista - un cercatore di unità, con fatica in tempi duri e difficili, una persona gentile e rispettosa, con una profondità di pensiero”. “Anche nei momenti in cui la tensione era alta tra le nostre organizzazioni, - aggiunge - con lui si continuava ad incontrarsi per ragionare a cercare delle vie d’uscita, era davvero un uomo incline al dialogo”.

L'ex ministro Sacconi: "Era un gentiluomo, mancherà a chi lo conosceva"

Così parla di Epifani anche Maurizio Sacconi. Con lui ha condiviso il passato tra i socialisti e tanti dossier negli anni in cui il primo era a capo della Cgil e il secondo al ministero del Lavoro, prima come sottosegretario poi come ministro.

“Con Guglielmo - dice a Sputnik - abbiamo avuto un’amicizia quarantennale, e anche quando le nostre strade politiche si sono divise abbiamo mantenuto sempre un reciproco rispetto”. “Lo meritava - dice al telefono - perché era sempre un gentiluomo nei modi e si poneva in termini laicamente critici rispetto ai problemi”.

“Questo - prosegue l’ex ministro del governo Berlusconi - faceva di lui un interlocutore sempre interessante, era un sindacalista sincero e pragmatico”. “Abbraccio sua moglie, che gli è sempre stata vicina, - dice prima di riagganciare - sono veramente colpito dalla sua scomparsa improvvisa, mancherà a tutti coloro che lo hanno conosciuto”.

Gianni Cuperlo: "Da lui contributo di serietà, competenza e rispetto per l'interlocutore"

“È un grande dolore, un grande dispiacere”, commenta al telefono con Sputnik Italia anche l’esponente della sinistra Dem Gianni Cuperlo. Descrive Epifani, che nel 2013 fu segretario del Pd prima di aderire ad Articolo Uno, come “un grande sindacalista, che anche nella sua esperienza politica ha portato un contributo di serietà, competenza e rispetto per l’interlocutore”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала