Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

"Devono partecipare tutti, non solo pochi eletti", portavoce Esteri cinese su parole di Biden

© AFP 2021 / Greg BakerIl portavoce del ministero degli Esteri cinese Wang Wenbin
Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Wang Wenbin - Sputnik Italia, 1920, 07.06.2021
Seguici su
Il POTUS ha sostenuto che gli Stati Uniti devono guidare il mondo da una posizione di forza e affrontare le minacce poste dai governi di Cina e Russia.
In un briefing di lunedì, il portavoce del ministero degli Esteri cinese Wang Wenbin, ha commentato l'articolo d'opinione del presidente degli Stati Uniti Joe Biden per il Washington Post.
Biden ha dichiarato che la Cina non dovrebbe partecipare allo sviluppo di regole del commercio e della tecnologia mondiale. Biden ha anche scritto che le principali democrazie del mondo offriranno un'alternativa di alto livello alla Cina per aggiornare le infrastrutture fisiche, digitali e sanitarie.
"La Cina ha sempre sostenuto che lo sviluppo pacifico e la cooperazione reciprocamente vantaggiosa sono tendenze moderne e aspirazioni comuni di tutti i paesi, ogni membro della comunità internazionale dovrebbe rispettare i principi e gli obiettivi della Carta delle Nazioni Unite, sostenere il sistema internazionale con il ruolo dominante delle Nazioni Unite e contribuire alla democratizzazione delle relazioni internazionali", ha detto il diplomatico.
Wang ha sottolineato che "tutti i paesi dovrebbero partecipare alle consultazioni sulla comunità internazionale e l'ultima parola non dovrebbe essere lasciata solo a pochi Stati eletti". Secondo lui, la comunità internazionale deve fermamente aderire all'apertura e all'inclusività, oltre a insistere su consultazioni paritarie.
"L'attuazione di confini ideologici, l'attuazione di politiche di blocco rivolte a paesi specifici o la pratica di pseudo-multilateralismo selettivo sono tutte azioni che sono contrarie alle tendenze moderne, sono impopolari e non avranno successo", ha continuato il diplomatico.
Ha inoltre espresso la speranza che "gli Stati Uniti tratteranno la Cina in modo obiettivo e razionale, smetteranno di esagerare e gonfiare la minaccia cinese e faranno più sforzi favorevoli per promuovere la fiducia reciproca e la cooperazione tra Cina e Stati Uniti, nonché per la pace, la stabilità e la prosperità globali".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала