Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Crisanti, senza vaccini Italia vulnerabile come prima della pandemia

© AFP 2021 / Miguel MedinaCovid-19, una ragazza in una mascherina protettiva a Milano
Covid-19, una ragazza in una mascherina protettiva a Milano - Sputnik Italia, 1920, 07.06.2021
Seguici su
L'Italia senza vaccini sarebbe ferma al pre-pandemia. Serve un tracciamento adeguato e un monitoraggio delle mutazioni dei virus afferma il professore Crisanti.
Il professore Andrea Crisanti è critico sul sistema sanitario italiano e ospite di Agorà su Rai 3, afferma che se oggi abbiamo meno decessi dovuti al Covid-19 è perché la campagna vaccinale sta facendo diminuire i ricoveri in terapia intensiva.
Ma “se non ci fosse la vaccinazione, l’Italia sarebbe vulnerabile come 2 anni fa”, afferma il professore del Dipartimento di medicina molecolare dell’Università di Padova.
Per Crisanti in Italia si fa poco o nullo tracciamento dei casi, e troppo poco sequenziamento genomico per intercettare eventuali nuove varianti o le varianti già note del virus.

Una Italia sempre più bianca

Crisanti dice che lui vorrebbe vedere una Italia colorata di bianco, cioè tutte le Regioni in zona bianca, ma “con un numero adeguato di tamponi e adeguate misure di sorveglianza”.
Ed aggiunge: “Se l'Italia avesse 2 mila casi di Covid al giorno e 700mila tamponi processati” allora potrebbe credere ai numeri dei bollettini.
La gente al bar in Italia - Sputnik Italia, 1920, 07.06.2021
Covid Italia, slitta il coprifuoco e cadono le restrizioni per la zona bianca
E presenta il caso del Regno Unito. “L'Inghilterra ha 6 mila casi e 2-3 decessi al giorno. Come facciamo noi ad avere i casi che conteggiamo” e cioè poco più di 2mila, “e 20 volte più morti? Non quadra”.
E la spiegazione di tutto ciò “è che a mio avviso non abbiamo fatto negli ultimi mesi abbastanza tamponi e abbastanza tracciamento. Di fatto, c'è ancora un sommerso importante”, osserva.

Terza dose sì o no

Per quanto riguarda il tema della terza dose, Crisanti crede che lo scopriremo in autunno se servirà farla oppure no.
Quello che rassicura Crisanti è il fatto che si possano mischiare vaccini come AstraZeneca e Pfizer, ottenendo “un'ottima risposta immunitaria. Questa è una buona notizia”, conclude.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала