Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Caso Saman, il fratello: Mia sorella strangolata dallo zio padrone

© Foto : © Agenzia Nova / Marco MinnaLa macchina di carabinieri
La macchina di carabinieri  - Sputnik Italia, 1920, 07.06.2021
Seguici su
Ormai è chiaro che ad uccidere Saman è stato lo zio, dal verbale dell'interrogatorio del fratello di 16 anni si apprendono i particolari dell'orribile vicenda.
Danish Hasnain, lo zio della giovane pakistana Saman Abbas, è l’esecutore materiale dell’omicidio della ragazza stando alla testimonianza del fratello di 16 anni resa ai carabinieri.
Il ragazzo ha spiegato che in famiglia tutti temevano lo zio Danish, compresi il padre e la madre. Il padre, ha raccontato il giovane, è scoppiato in lacrime e quasi è svenuto appena ha saputo dell’uccisione della figlia. Poi a quanto pare anche lo zio avrebbe avuto un cedimento nei giorni successivi.
Sono i particolari che emergono dal verbale dell’interrogatorio del fratello di Saman, reso pubblico dalla Gazzetta di Reggio.

La dinamica dei fatti

Hasnain, 33 anni, ora ricercato in tutta Europa con l’accusa di sequestro di persona, omicidio e occultamento di cadavere, è lo zio temibile della famiglia che i genitori di Saman ritenevano capace di sterminare tutti loro.
Giunti sul luogo dove era stato pianificato di commettere il delitto, Hasnain avrebbe detto a Shabbar, 46 anni, e padre di Saman, di andare che ci avrebbe pensato lui.
Non potevano opporsi anche perché a lui avevano affidato la risoluzione della questione, cioè della “cocciuta” opposizione da parte della ragazza di assecondare la volontà della famiglia di sposarsi con un cugino.
E Danish ha risolto il problema, uccidendo Saman.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала