Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Capo della sicurezza israeliana preoccupato per escalation di discorsi di odio

CC BY 3.0 / Niv Aharonson / Nadav ArgamanDirettore del servizio di sicurezza interna israeliano Shin Bet Nadav Argaman
Direttore del servizio di sicurezza interna israeliano Shin Bet Nadav Argaman - Sputnik Italia, 1920, 06.06.2021
Seguici su
Il direttore del servizio di sicurezza interna israeliano Shin Bet, Nadav Argaman, ha avvertito in una rara dichiarazione sull'aumento dell'istigazione e dell'incitamento all'odio sui social media e ha avvertito che "può danneggiare le persone".
"Abbiamo recentemente identificato un grave aumento e radicalizzazione nel discorso violento e incitante, in particolare sui social media", ha detto Argaman citato dal quotidiano Haaretz.
Argaman ha aggiunto che "questo discorso può essere interpretato da determinati gruppi o individui come un permesso per attività violente e illegali e può persino portare a danni alle persone".
Man mano che un cambio di governo nel paese diventa più probabile, il discorso della destra è diventato sempre più allarmante, ha osservato un notiziario di Channel 13.
Lo stesso rapporto sosteneva che l'agenzia per la sicurezza interna è preoccupata per la possibilità di "danni fisici" a Naftali Bennett, Primo ministro designato, e membri del suo partito Yamina ('destra' in ebraico).
Lo Shin Bet non ha dato alcun allarme specifico su minacce dirette a Bennett o ai membri del suo partito, secondo il rapporto, ma Argaman ha scelto di lanciare presto l'avviso per paura che "ci stiamo avvicinando sempre di più al 1995, i mesi che hanno portato all'assassinio dell'[allora Primo ministro israeliano Yitzhak] Rabin".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала