Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaccini a San Marino: da lunedì la seconda dose per i turisti

© Alessandro Rota / Vai alla galleria fotograficaUn turista si vaccina con il preparato Sputnik V a San Marino
Un turista si vaccina con il preparato Sputnik V a San Marino - Sputnik Italia, 1920, 05.06.2021
Seguici su
Da tre settimane la Repubblica di San Marino ha lanciato il programma del turismo vaccinale. In questo tempo sono stati vaccinati circa 300 turisti, adesso l’Ospedale di Stato è pronto a fare la seconda dose ai visitatori della Repubblica più antica del mondo.
La Repubblica di San Marino è stata l’ultima a iniziare a vaccinare le persone (non per colpa loro, i vaccini non arrivavano dall’Europa), ma grazie alla rapida fornitura del vaccino russo è diventata la prima a vaccinare quasi tutti i suoi cittadini. E non solo. Ha anche lanciato “il turismo vaccinale”.
A circa tre settimane dall’avvio dell’iniziativa della vaccinazione ai turisti stranieri, Sputnik Italia ha chiesto una valutazione ad Alessandra Bruschi, Direttrice Generale dell’Istituto per la Sicurezza Sociale, l’ente pubblico che gestisce la sanità, l’ambito sociosanitario e previdenziale della Repubblica di San Marino.
— Come è nata l’iniziativa della vaccinazione ai turisti?
— Il progetto ha preso forma quando si stava per concludere la vaccinazione massiva alla popolazione sammarinese. Ad oggi, infatti, oltre il 75% di chi vive a San Marino risulta vaccinato, con punte che superano l’85% negli anziani con più di 65 anni. E questo ha permesso di fatto un azzeramento dei contagi, sono infatti già due settimane che non vengono rilevati nuovi casi e la media nelle settimane precedenti era di uno o due nuovi casi a settimana, con l’Ospedale di Stato completamente covid-free da inizio maggio.
— Un risultato certamente importante, merito della vaccinazione?
— La curva epidemiologica sull’andamento delle infezioni da Covid-19 da questo punto di vista è molto chiara: dopo un mese dall’inizio della vaccinazione con Sputnik V, i contagi sono iniziati a calare repentinamente. E il vaccino Sputnik V è quello maggiormente utilizzato a San Marino, in oltre il 90% delle somministrazioni.
— Di qui l’apertura ai turisti, giusto?
— Esattamente. Da metà maggio, abbiamo aperto la possibilità di venire a vaccinarsi a tutti i sammarinesi ovunque residenti, compresa l’Italia. San Marino, infatti, nei primi anni del ‘900 e non solo, ha registrato una forte emigrazione in diversi paesi europei e anche del continente Americano e oggi, in molte città italiane, in Francia, Belgio, USA e Argentina, sono attive delle comunità strutturate di cittadini sammarinesi residenti all’estero. Assieme a loro è stata poi data la possibilità di venire a effettuare la vaccinazione anche a cittadini di altre nazioni.
Per i turisti la vaccinazione ha un costo sanitario di 50 euro e viene effettuata con il vaccino Sputnik V.
© Sputnik . Evgeny UtkinAlessandra Bruschi e Evgeny Utkin
Alessandra Bruschi e Evgeny Utkin - Sputnik Italia, 1920, 05.06.2021
Alessandra Bruschi e Evgeny Utkin
— E come sta andando?
— I numeri sono molto buoni. Le prenotazioni arrivano dagli alberghi, secondo un regolamento emanato dal governo. Ad oggi contiamo quasi 600 prenotazioni già processate dal nostro Centro unico di prenotazioni (il CUP n.d.r.) e sono già più di 300 i turisti che si sono vaccinati. E dalla prossima settimana abbiamo già i primi richiami, con i turisti che si sono vaccinati con la prima dose che ritornano per la seconda.
— Da dove provengono?
— Letteralmente da tutto il mondo. Principalmente da paesi europei quali Lettonia, Russia, Germania, Svizzera, Spagna, Danimarca, Slovacchia, Repubblica Ceca, Belgio, Gran Bretagna, Francia, Bielorussia, Austria, Olanda, Slovenia, Bulgaria, Finlandia, Romania, Ucraina, Lituania, Norvegia, Croazia, Irlanda, Malta, Moldavia, ma anche da Turchia, Armenia, India, Cina, Kazakistan, Filippine, Thailandia, Dubai, Israele, da Tunisia e Marocco e anche dagli Usa, Canada, diversi paesi del centro e Sudamerica come Saint Kitts & Nevis, Brasile, Bolivia, Equador, Argentina, Messico, Perù e infine da Australia e Nuova Zelanda.
© Alessandro Rota / Vai alla galleria fotograficaI turisti Marina e Marcio Ricardo, vaccinati a San Marino
I turisti Marina e Marcio Ricardo, vaccinati a San Marino - Sputnik Italia, 1920, 05.06.2021
I turisti Marina e Marcio Ricardo, vaccinati a San Marino
— E vengono tutti per lo Sputnik V?
— Praticamente sì. Nella quasi totalità dei casi, come ci raccontano gli stessi turisti, si tratta di persone che anche se nel loro paese erano disponibili altri vaccini, loro volevano ricevere ed essere immunizzati solo tramite lo Sputnik V. In alcuni casi abbiamo avuto dei turisti partiti direttamente con il camper da casa loro in Lettonia facendo oltre 2.200 chilometri per venire a vaccinarsi a San Marino. E c’è chi è partito dall’Argentina. Abbiamo avuto anche casi di persone che si erano già vaccinate con la prima dose di Sputnik V nel loro paese, ma ritardi o imprevisti hanno impedito loro di ricevere la seconda dose e quindi hanno preferito venire a San Marino per avere la certezza di essere vaccinati in tempo.
— E come procedono le prenotazioni?
— Dagli uffici mi riferiscono che sono già programmate per tutta l’estate, con date già riservate anche a luglio e agosto. In alcuni casi dei turisti hanno scritto che stanno facendo fatica a prenotare, perché gli alberghi cominciano a essere pieni di prenotazioni. Il regolamento prevede che ci si possa prenotare fino al 31 agosto o fino a esaurimento delle scorte di vaccini.
Vista di San Marino - Sputnik Italia, 1920, 02.06.2021
Federico Pedini Amati: “sei notti nella Repubblica di San Marino, aspettiamo turisti”
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала