Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Dopo scandalo intelligence Biden starebbe cercando nuovo accordo con UE su trasferimento dati

© REUTERS / Jonathan ErnstJoe Biden
Joe Biden - Sputnik Italia, 1920, 03.06.2021
Seguici su
Secondo fonti americane il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden starebbe cercando di gettare le basi per giungere a un nuovo accordo transatlantico sul trasferimento dei dati in sostituzione dell'accordo Privacy Shield del 2016, in crisi dopo il recente scandalo sulle intercettazioni.
Il nuovo accordo, secondo il quotidiano ‘Politico’, mirerebbe a risolvere lo spinoso problema delle informazioni personali che vengono trasferite dall’Europa agli Stati Uniti.
L’amministrazione Biden vorrebbe ottenere l’accordo con Bruxellese già durante il suo prossimo incontro con Ursula von der Leyen al prossimo vertice UE-USA nella capitale belga il 15 giugno, secondo il quotidiano con sede in Virginia.
Il precedente accordo del 2016 era stato invalidato dalla Corte d'Europa nel luglio 2020 dopo che i giudici avevano stabilito che gli Stati Uniti non hanno protetto sufficientemente i dati dei cittadini dell'UE dalle agenzie di sicurezza americane poiché informazioni riservate erano state trasferite attraverso l'Atlantico.
Joe Biden - Sputnik Italia, 1920, 31.05.2021
Sui diritti umani Biden intenzionato a far pressione su Putin nel vertice di Ginevra
La notizia giunge dopo lo scandalo di domenica scorsa quando Danish Radio ha rivelato che il servizio di intelligence per la Difesa danese aveva fornito alla NSA dei servizi segreti statunitensi l'accesso per spiare i principali politici e funzionari svedesi e norvegesi.
La collaborazione dell’intelligence danese, secondo il media, si sarebbe spinta fino a fornire all’intelligence americana la possibilità di spiare anche i massimi funzionari di Francia e Germania, provocando la dura reazione del Presidente francese Macron che, a tal proposito, ha chiesto risposte sia da Washington che da Copenaghen.
"Se queste rivelazioni sono corrette, voglio dire molto chiaramente che queste cose non sono accettabili tra alleati”, ha detto Macron ai giornalisti dopo una conferenza stampa congiunta con la cancelliera tedesca Angela Merkel lunedì.
Già nel 2013, il rapporto tra Washington e Bruxelles era stato offuscato dopo le informazioni fatte trapelare dall’ex agente della National Security Agency statunitense Edward Snowden che aveva rivelato come le agenzie di intelligence americane spiassero regolarmente i leader globali, compresi quelli dell'UE.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала