Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Zaia: “Celebriamo la Festa della Repubblica attuando l’autonomia”

© Sputnik . Evgeny UtkinLuca Zaia al Congresso Federale della Lega
Luca Zaia al Congresso Federale della Lega - Sputnik Italia, 1920, 02.06.2021
Seguici su
Il governatore della Regione Veneto rilancia il tema che torna di attualità per l’investimento delle risorse del Recovery.
Secondo il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, il modo migliore di celebrare la Festa della Repubblica che cade oggi è dando attuazione all’autonomia degli enti regionali.
In un’intervista al Corriere della Sera, Zaia torna su una battaglia storica che è ancora di attualità, perché saranno principalmente gli enti locali a destinare i fondi del Recovery.
“È l’occasione migliore per applicare l’autonomia di fatto prima che di diritto. Il centralismo è Medioevo. Il Paese ha bisogno di un Rinascimento e questo lo può portare solo l’autonomia perché significa valorizzare tutte le energie”.
Per Zaia è fondamentale che il governo non tagli fuori dalle decisioni “chi opera direttamente sul territorio” perché questo renderebbe meno efficiente il processo di spesa e di investimento dei fondi.
“Le Regioni ci sono, sono efficienti e rivendicano di essere coinvolte in prima linea”, aggiunge senza mezzi termini.

La pandemia e lo stop all’autonomia differenziata

Secondo il governatore veneto il progetto che era stato avviato al ministro Boccia negli anni scorsi e che si è fermato a fine 2019, è rimasto in sospeso soprattutto per la pandemia.
Parlarne “avrebbe creato solo dissapori e divisioni in una fase in cui c’era bisogno della massima unità”, sottolinea Zaia aggiungendo, però, che lui non ha mai abbandonato il piano e “i dossier sono tutti pronti”.
“Chiediamo di poter gestire tutte e 23 le materie previste dal titolo V della Costituzione. I tempi sono maturi perché si riprenda in mano la bozza predisposta da Boccia e la si trasformi in una legge quadro”.
Per Zaia “l’autonomia culturalmente è già entrata nella testa degli italiani. Perché è chiaro a tutti che mentre il centralismo è centrifugo (porta alla fuga), il federalismo è centripeto (tiene unito il Paese)”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала