Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Funivia Mottarone, spunta l'ipotesi del cavo spezzato per l'uso smodato dei forchettoni

© Foto : Twitter / Corpo Nazionale Soccorso Alpino e SpeleologicoPiemonte, precipita cabina della funivia Stresa-Mottarone
Piemonte, precipita cabina della funivia Stresa-Mottarone - Sputnik Italia, 1920, 02.06.2021
Seguici su
Alcuni video inviati alla Procura di Verbania mostrano manomissioni al sistema di frenaggio dal 2014 al 2018. Potrebbe essere stato proprio l'eccessiva tensione creata fra i cavi a provocare l'incidente.
L'uso massiccio dei forchettoni durante la corsa della funivia avrebbe potuto determinare un'eccessiva tensione dei cavi e quindi la rottura. Questa una delle ipotesi al vaglio dei consulenti della Procura di Verbania che sulla strage dell'impianto di Stresa Mottarone ha dato il via ad una maxi-consulenza.
Gli accertamenti saranno lunghi e laboriosi e richiederanno l'accesso all'interno della cabina, che si trova ancora sul luogo del disastro e che potrà essere rimossa solo dopo alcuni accorgimenti.
Il primo atto tra gli accertamenti irripetibili da effettuare sarà proprio la rimozione della cabina, operazione molto delicata che richiederà un sopralluogo in vetta, probabilmente il prossimo lunedì.
Alcuni video ricevuti dalla procura di Verbania lascerebbero intuire che l'utilizzo dei forchettoni per bloccare il freno di emergenza era un metodo utilizzato da diversi anni.

I filmati del videoamatore svizzero

Un'emittente tedesca ha inviato alla Procura di Verbania alcuni video amatoriali che mostrerebbero come il sistema di frenaggio della funivia Stresa-Mottarone fosse stato manomesso da diversi anni. Nei filmati, ripresi tra il 2014 e il 2018 da un videoamatore svizzero, emerge l'utilizzo frequente dei "forchettoni" per disattivare i freni di emergenza dell'impianto.
La procuratrice di Verbania, Olimpia Bossi, conferma di aver ricevuto i video ma al momento si riserva "ogni valutazione". Le immagini saranno sottoposte al vaglio degli inquirenti, per accertare l'utilizzo dei "ceppi" per bloccare i freni da almeno 7 anni.

La tragedia di Mottarone

Domenica 23 maggio il cavo della funivia Stresa-Mottarone si è spezzato improvvisamente. Nell'incidente 13 persone sono morte sul colpo per i traumi plurimi riportati durante lo schianto.
Un bambino di nove anni è morto in ospedale per le gravissime ferite. L'unico superstite, un bambino di 5 anni è stato da poco dichiarato fuori pericolo.
Il cedimento del cavo di sostegno ad appena 100 metri dall'ultimo pilone, in uno dei tratti più elevati della funivia.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала