Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Federico Pedini Amati: “sei notti nella Repubblica di San Marino, aspettiamo turisti”

© Foto : Evgeny UtkinVista di San Marino
Vista di San Marino - Sputnik Italia, 1920, 02.06.2021
Seguici su
La Repubblica di San Marino vive tanto di turismo. E adesso ha lanciato due azioni per attirare i turisti sul Monte Titano: il “turismo vaccinale” e “paghi una notte, soggiorni tre”.
Sul Programma “Una per tre” la situazione è abbastanza chiara. Il turista paga una notte, l’altra la offre l’albergo e la terza lo Stato. Invece sul turismo vaccinale ci sono tante domande che Sputnik Italia ha rivolto al ministro del turismo della Repubblica di San Marino, Federico Pedini Amati nel suo ufficio a San Marino.
© Foto : Evgeny UtkinEvgeny Utkin con il ministro del turismo della Repubblica di San Marino, Federico Pedini Amati
Evgeny Utkin con il ministro del turismo della Repubblica di San Marino, Federico Pedini Amati - Sputnik Italia, 1920, 02.06.2021
Evgeny Utkin con il ministro del turismo della Repubblica di San Marino, Federico Pedini Amati
— Ministro, parliamo del turismo vaccinale.
— Il turismo vaccinale per noi è stata una condizione di privilegio che abbiamo colto molto molto favorevolmente. È stata data questa possibilità dalla Federazione Russa attraverso la somministrazione dello Sputnik V a gran parte della popolazione sammarinese. Siamo riusciti a immunizzare quasi tutti i cittadini sammarinesi, ed ora abbiamo aperto appunto al turismo vaccinale anche a coloro che vogliono vaccinarsi e non sono residenti nella Repubblica Italiana.
Vaccinazione con Sputnik V a San Marino - Sputnik Italia, 1920, 29.04.2021
Covid, San Marino apre al turismo vaccinale con lo Sputnik V
— Perché non residenti della Repubblica Italiana?
— Perché rispettiamo comunque quella che è una volontà della Repubblica italiana e più in generale europea di volere vaccinare i propri cittadini con un vaccino approvato dall’EMA. Ciò non toglie il fatto che ci sono 65 Paesi del mondo che hanno somministrato ai loro cittadini il vaccino Sputnik V come la Repubblica di San Marino, come altri paesi che hanno usato altri tipi di vaccini prodotti nei loro paesi come la Cina, Asia e Brasile.
Pensiamo che ogni cittadino vaccinato nel proprio paese abbia la possibilità di viaggiare da uno stato all’altro a prescindere dal tipo di vaccino che gli è stato somministrato.
Ci aspettiamo perciò che i cittadini sammarinesi possano avere la possibilità di recarsi in tutti gli Stati, al pari di altri cittadini europei. Anche gli abitanti della Russia, dal mio punto di vista, si devono poter recare in vacanza in Italia e perché no nella Repubblica di San Marino. Noi auspichiamo che ci sia un ritorno di turisti russi nel nostro territorio perché era una delle fasce turistiche maggiormente ricercata dal nostro mondo economico.
— Voi avete usato Sputnik V (non ancora approvato da EMA) e anche Pfizer (approvato in Europa). Non ci sono discriminazioni verso quelli vaccinati con lo Sputnik?
— Da quanto ne sappiamo, per ora non ci sono problemi. Noi rilasciamo una tessera che attesta che il cittadino si è vaccinato nell'uno o nell'altro modo. Per quanto riguarda la mobilità nei vari paesi, a seconda dello Stato in cui ci si reca, potrebbe essere richiesto, oltre al documento di vaccinazione e indipendentemente dal vaccino, il risultato del test del tampone. Questo è già capitato. Poiché ricordiamocelo sempre: tutti i vaccini contro il Covid hanno una copertura molto alta ma non totale. Ecco perché in questa fase, alcuni paesi richiedono ancora il tampone in entrata.
— Come è la situazione con transfrontalieri italiani?
— Questa è una partita ancora aperta con il governo italiano perché per un profondo rispetto e per un rapporto davvero fraterno con la Repubblica Italiana, la Repubblica di San Marino ha sottoposto la possibilità di poter vaccinare anche cittadini transfrontalieri, italiani o di altri paesi. Dall'Italia stiamo ancora aspettando una risposta. Vorremmo vaccinare per due motivi: uno per immunizzare completamente il nostro Stato perché, prima ancora che per gli altri, noi dobbiamo pensare al nostro Paese. Chiaramente avendo 6000 frontalieri sul nostro territorio, dobbiamo capire se queste persone verranno tutte vaccinate nei loro paesi di origine e in quanto tempo, altrimenti potenzialmente sul nostro territorio viaggiano persone che non sono ancora state vaccinate. Ecco perché abbiamo offerto la possibilità di vaccinarli a San Marino.
Sputnik V - Sputnik Italia, 1920, 30.05.2021
Covid, Baviera esorta EMA ad accelerare approvazione vaccino Sputnik V
— Ovviamente quando Sputnik V sarà approvato dall’ EMA, non ci saranno questi problemi?
— Se la metodologia europea fino a oggi è stata che tutti i vaccini approvati dall’Ema possono essere somministrati in tutta Europa, immagino che lo Sputnik V da quel momento in avanti non avrà più grossi problemi. E noi in questo caso saremo dei privilegiati, i primi che hanno somministrato lo Sputnik V a tutti i propri cittadini e potenzialmente anche ai nostri amici vicini di casa che sono gli italiani che lavorano qua.
— Limitiamoci adesso agli stranieri che vengono a San Marino per vaccinarsi, cosa devono fare?
— Gli stranieri che vengono da fuori non residenti in Italia si possono recare nella Repubblica di San Marino per il cosiddetto “turismo vaccinale” e devono obbligatoriamente pernottare sei notti nella Repubblica di San Marino, tre per la prima dose e tre per la seconda.
Rimini - Sputnik Italia, 1920, 31.05.2021
Riviera romagnola è pronta ai turisti
Il primo giorno viene effettuato il vaccino Sputnik V, il secondo e terzo giorno si verifica che tutto l’iter della vaccinazione prosegua bene e che la persona vaccinata non abbia reazioni allergiche. Dopo 21 giorni, massimo 28 giorni si ritorna a San Marino per altre tre notti per ricevere la seconda dose, con la medesima modalità.
Le due dosi del vaccino hanno un costo di 50 €. Come notate, non abbiamo fatto un ricarico importante al vaccino. Abbiamo però imposto sei notti totali di permanenza a San Marino per un discorso di verifica dello stato di salute dopo aver ricevuto il vaccino.
Questo ha ovviamente consentito di avere un numero molto importante di persone provenienti “dall'estero” (quindi non dall'Italia). Per darvi un numero, da martedì scorso ad oggi abbiamo avuto qualcosa come 300 prenotazioni per la doppia opzione, tre notti più tre, quindi alcuni alberghi addirittura hanno bloccato le prenotazioni perché sono pieni sia nel mese di luglio che agosto.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала