Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Bangladesh, sospettato bracconiere di tigri arrestato dopo 20 anni di indagini

© AFP 2021 / MARVIN RECINOSIl cucciolo di tigre del Bengala.
Il cucciolo di tigre del Bengala. - Sputnik Italia, 1920, 01.06.2021
Seguici su
Un uomo sospettato di aver ucciso 70 tigri in via di estinzione è stato arrestato in Bangladesh dopo una perquisizione di 20 anni.
Habib Talukder - noto come Tiger Habib - è stato finalmente catturato sabato mattina grazie a una soffiata, dopo che per lui erano stati emessi tre precedenti mandati d'arresto, ha detto la polizia.
Era operativo nella foresta di mangrovie di Sundarbans, al confine tra India e Bangladesh. Quest'area ospita la più grande popolazione al mondo di tigri del Bengala, specie fortemente a rischio di estinzione: solo poche migliaia rimangono allo stato brado, e sul mercato nero vengono vendute le loro pelli, ossa e anche carni in tutto il mondo.
Il 50enne Habib Talukder ha iniziato la sua carriera raccogliendo miele dalle api nella foresta. Il raccoglitore di miele Abdus Salam ha detto all'agenzia di stampa AFP che la gente del posto "lo rispetta e ha paura di lui". "È un uomo pericoloso che potrebbe combattere da solo con le tigri all'interno della foresta", ha detto.
L'agente Abdul Mannan ha riferito al Dhaka Tribune che sia la polizia che il dipartimento forestale hanno cercato di arrestare Habib Talukder per anni.
"È entrato segretamente nel Sundarbans e ha cacciato animali selvatici nonostante gli fosse stato vietato di entrare nella foresta molto tempo fa", ha detto al giornale. "Ha svolto queste attività criminali anche se ci sono più casi contro di lui. Alcune bande potenti sono coinvolte in tutto questo", ha sostenuto.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала