Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Svolta Covid in Italia, la avremo tra 2 o 3 settimane secondo il sottosegretario Sileri

© AP Photo / Andrew MedichiniPierpaolo Sileri
Pierpaolo Sileri - Sputnik Italia, 1920, 31.05.2021
Seguici su
Siamo ad un punto di svolta per quanto riguarda la pandemia in Italia, lo crede il sottosegretario alla Salute Sileri che commenta gli ultimi dati sui contagi e sulla campagna vaccinale.
Le cose stanno andando “superbene” dice il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, che commenta con il Corriere della Sera gli ultimi dati epidemiologici in Italia che mostrano un netto miglioramento.
“Quello delle vittime è sempre l’ultimo dato in discesa e si mantiene alto anche quando la situazione è in deciso miglioramento”, afferma parlando con il quotidiano nazionale.
“Ci aspettiamo che nel giro di 2-3 settimane le vittime diminuiranno in modo ancora più sensibile”, grazie al fatto che ora “i più fragili sopra gli 80 anni e i 70 sono stati protetti”.
Per quanto riguarda l’andamento della campagna vaccinale, Sileri fa notare che “in due settimane gli italiani che hanno ricevuto la prima dose sono passati da 18 a 23 milioni”, mentre i totalmente immunizzati sono passati da 8 a 12 milioni.
Un dato positivo che però viene macchiato dalla scarsa adesione degli ultra 60 enni, con i quali la campagna vaccinale “purtroppo va a rilento”. Ecco perché Sileri crede che “bisogna cercarli, convincerli, raggiungerli. La strategia del vaccino sotto casa può essere vincente”.
Covid-19, una ragazza in una mascherina protettiva a Milano - Sputnik Italia, 1920, 31.05.2021
Italia in zona bianca e zona gialla, ecco le Regioni che passano e quelle che restano
Sileri spiega che il caso AstraZeneca tiene lontani molti, ma lui fa notare che è più rischioso morire “sottoponendosi a un esame di risonanza magnetica con mezzo di contrasto”, dove muore una persona ogni milione.
Ecco perché gli open day vaccinali sono stati scelti come la “strada giusta” da seguire per convincere i reticenti e in particolare gli obiettori.

Convincere i giovani

Secondo Sileri convincere le giovani generazioni a sottoporsi al vaccino sarà un po’ più difficile, lui guarda ai dati che provengono dagli Stati Uniti. Dove “i giovani hanno la percezione che il virus non ci sia più”.
Tuttavia come hanno dimostrato i sold out agli open day dedicati ai giovani, in Italia le cose potrebbero stare diversamente.
Ad ogni modo, si proverà a convincere tutti facendo leva sul green pass, ritenuto essere “la svolta” da Sileri.
Grazie al green pass che permette di entrare ovunque, anche in discoteca, si proverà a convincere tutte le generazioni a sottoporsi al vaccino. Molto meglio che dover presentare ogni volta un esito negativo di un tampone, fa notare Sileri.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала