Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nato e Ue in disparte nello scandalo sorveglianza della Danimarca su Angela Merkel

© REUTERS / POOLAngela Merkel
Angela Merkel - Sputnik Italia, 1920, 31.05.2021
Seguici su
La Nato e l'Unione Europea non intendono intervenire nella spy-story scoppiata in relazione alla pubblicazione su un quotidiano tedesco della sorveglianza che gli Stati Uniti nel 2012-2014 hanno condotto sui politici tedeschi con l'aiuto della Danimarca.

"Sono a conoscenza di questi rapporti. So che i Paesi coinvolti in questa situazione stanno cercando di stabilire i fatti e di discuterli. La Nato, come organizzazione, non è coinvolta in questo processo. Quindi la Nato non può impegnarsi nella partecipazione alla risoluzione di questi problemi. Spero che questi specifici alleati possano sedersi al tavolo dei negoziati e cercare di stabilire i fatti e risolverli", ha detto il segretario generale dell'Alleanza Atlantica Jens Stoltenberg in una conferenza stampa a Bruxelles prima della riunione dei ministri degli Esteri e della Difesa alleati.

Allo stesso modo la Ue non ha approfondito i dettagli di quanto accaduto.
"Le questioni relative all'intelligence sono di competenza delle autorità nazionali", ha commentato un funzionario della Commissione europea in una conferenza stampa a Bruxelles.
Come riportato in precedenza dal quotidiano tedesco Süddeutsche Zeitung, la National Security Agency (Nsa), con l'aiuto della Danimarca, tra il 2012 e 2014 ha seguito da vicino diversi politici europei, in particolare la cancelliera tedesca Angela Merkel, l'allora ministro degli Esteri (attualmente presidente della Germania ) Frank -Walter Steinmeier e il candidato alla carica di cancelliere del Partito Socialdemocratico tedesco Peer Steinbrück.
Secondo la pubblicazione, il governo danese è stato informato della cooperazione con gli americani più tardi a partire dal 2015. Uno speciale rapporto riservato è stato fornito alle autorità in relazione alle informazioni rilasciate dall'ex ufficiale della NSA Edward Snowden. Indicava che i servizi segreti danesi assistevano gli Stati Uniti nello spiare i principali politici in Svezia, Norvegia, Olanda, Francia e Germania.
Il fatto del monitoraggio speciale statunitense dei politici europei è molto grave, le informazioni rilevanti devono essere verificate, ha affermato questa mattina Clement Bon, segretario di Stato al ministero degli Esteri francese.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала